Torna ad alzarsi il volume della musica a San Giuliano: 3 giorni di concerti il prossimo luglio

L'annuncio del Comune: saranno la prova generale per portarci nel 2019 di nuovo le star internazionali dopo il Jammin Festival. Headliner band, artista italiano e uno straniero

Vi ricordate l'Heineken Jammin Festival? Tra pochi mesi tornerà ad alzarsi il volume della musica a San Giuliano, con una 3 giorni di musica che, secondo le previsioni del Comune, potrebbe attirare un totale di 80mila spettatori. Si tratta della da tempo annunciata "prova generale" per rodare una macchina che, stando ai progetti della giunta, dovrebbe portare di nuovo i grandi nomi internazionali del rock nel polmone verde mestrino. Calcarono il palco del Jammin Festival Police, Coldplay, Vasco Rossi, Pearl Jam e tanti altri. 

Tre giorni di musica: chi tra gli headliner?

Dal 28 al 30 luglio, dunque, ci saranno 3 headliner e tanti altri artisti in cartellone. Ci sarebbero artisti molto noti, tra cui una band e un artista straniero. Si vedrà. Quel che conta, nell'ottica di medio periodo, è rodare tutti i meccanismi e capire dove intervenire per rendere San Giuliano una location appetibile per i grandi promoter. Nei prossimi mesi, poi, l'area sarà cablata e saranno messe a punto le infrastrutture necessarie, di pari passo alla riorganizzazione dell'area delle remiere e dei cantieri nautici. L'intento è far sì che gli organizzatori di eventi possano arrivare e semplicemente attaccare la spina per far partire la musica. Ora non è così e servono investimenti che costituiscono un tallone d'achille. In vista delle prossime stagioni sarà predisposto un bando di gara per trovare un accordo con chi organizzerà (per più anni) gli eventi.

"Attendiamo migliaia di persone"

“Un palco centrale, una tensostruttura circense per dj-set e l’area dedicata alle band emergenti. Il tutto sul filone conduttore del carnevale veneziano. Attendiamo migliaia di persone, a breve annunceremo il cast artistico”, spiega la società 'Venezia Eventi Metropolitani' organizzatrice della tre giorni che avrà l'onere di farsi carico di tutte le spese occorrenti per l'ideazione e la realizzazione degli eventi. Il Comune si impegnerà a mettere a disposizione gli spazi per la realizzazione della manifestazione e a fornire supporto logistico necessario per la realizzazione della manifestazione. L’accordo, che riguarderà esplicitamente la realizzazione dei tre concerti nel 2018, permetterà all’amministrazione di quantificare il valore complessivo degli investimenti infrastrutturali per rendere quell'area stabilmente attrezzata per i grandi eventi.

Spazio a star e a band emergenti

"Una tre giorni che il popolo dei live di tutta Italia attendeva da anni – commentano Paolo Favaretto, Gabriele Boldrin, Pasquale e Alessandro Carmellino, soci di Venezia Eventi Metropolitani - Venice Summer Music nasce per restituire alla città e al parco San Giuliano di Mestre il ruolo di perno nel panorama europeo, attraverso la forza comunicativa di arte e sport miscelati con i grandi live e i dj set internazionali. Abbiamo già firmato i contratti con importanti star e format internazionali che, per il momento, non sveleremo. Nel cast, poi, saranno presenti anche artisti nazionali tra i più ricercati del momento. Attendiamo migliaia di giovani, a breve riveleremo gli headliner”.

Palco centrale, tensostruttura e food truck

L’allestimento dello storico polmone verde a due passi da Venezia prevederà la realizzazione di un palco centrale così come avveniva per i grandi eventi degli anni passati. Nelle vicinanze è prevista anche una tensostruttura circense che si svilupperà su un’area di quasi tremila metri quadri all’interno della quale sarà allestito lo spazio per le performance di un noto format. Ma sarà predisposta anche una terza area, dedicata ai live di band emergenti selezionate dal progetto LiveIT. Le band si esibiranno sul RedBull Tour-Bus, ispirato agli anni Sessanta, che si trasformerà in un palco sopraelevato. Per quanto riguarda la ristorazione, sarà prevista un’area di food truck da tutta Italia con i migliori prodotti tipici, alla scoperta delle eccellenze del Belpaese.

#MaskfromtheWorld

L’altro elemento che renderà unico l’evento è il concept, legato al mondo delle maschere: l’hashtag è #Masksfromtheworld. “Richiamiamo uno dei prodotti, il Carnevale, capace di generare da sempre emozioni – spiegano Giacomo Gurioli e Fabrizio Perdomi, project management e direttori artistici dell’evento - la maschera è la rappresentazione simbolica della nostra identità più nascosta. Saranno proprio le maschere, di tutti i continenti del mondo, a rappresentare il Venice Summer Music: saranno la storia e l’emozione di Venezia a far tornare al San Giuliano il popolo dei grandi live”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ragazza investita sulla Triestina: grave, è stata elitrasportata all'Angelo

  • Cronaca

    Il figlio spaccia, il padre ha un "museo" di armi da guerra in casa: denunciati

  • Attualità

    Celebrazioni per il giorno della Memoria: ricordati al Ghetto i deportati veneziani

  • Attualità

    Commissione in Comune sul nuovo ponte Molin. E Musolino difende il progetto

I più letti della settimana

  • Tragedia a Spinea: si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

  • Scossa di terremoto poco dopo la mezzanotte avvertita nel Veneziano

  • Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

  • Incidente a Ca' Bianca tra tre automobili: morto un uomo, 3 feriti gravi

  • Sciopero nazionale, i dipendenti Actv incrociano le braccia

  • Nonnismo, la denuncia dell'allieva Giulia contro la scuola di volo di Latina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento