Expo Venice: sbarca Degustamare, la piazza delle marinerie italiane

In programma dal 25 agosto al 31 ottobre nel padiglione Aquae di Marghera: l'obiettivo è promuovere la conoscenza dei prodotti di pesca e dei vini tipici delle coste italiane

Un viaggio che esplora la "mediterraneità", un racconto delle produzioni costiere con un occhio di riguardo per la pesca e i prodotti vinicoli di costa: è "Degustamare - piazza delle Marineria d'Italia", la rassegna presentata venerdì 31 luglio a "Expo Venice Aquae 2015" alla presenza del sottosegretario alle Politiche alimentari Giuseppe Castiglione. In programma dal 25 agosto al 31 ottobre nel padiglione Aquae di Marghera, collaterale di Expo 2015 dedicata all’acqua, la rassegna ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza dei prodotti di pesca e dei vini tipici degli oltre 8mila chilometri di costa italiana.

Un progetto che, nelle intenzioni degli organizzatori, darà modo di accendere i riflettori sul mondo della pesca: "Il ministero avrà a disposizione per i prossimi anni un miliardo di euro per lo sviluppo del settore - ha spiegato Castiglione - sarà fondamentale il confronto proficuo con i gruppi di azione costiera, le organizzazioni di produttori e i sindaci anche nella redazione del nuovo disegno di legge sulla pesca, che mira a riorganizzare il settore puntando in particolare su innovazione, monitoraggio, ricerca, sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’abbinamento tra vini e cibo ci ricorda il ruolo della costa come scambio e cultura - ha aggiunto Riccardo Rigillo, direttore Pesca del ministero - Chi opera nella pesca conosce bene il concetto di scambio, in virtù dei rapporti continui con chi vive sulle sponde dall’altra parte del mare. La pesca è condivisione, e questo è un periodo in cui si sta avviando con gli altri paesi dell’UE un quadro normativo condiviso". Un comparto, quello della pesca, che è di vitale importanza in Veneto: e infatti a gruppi di azione costiera, organizzazioni di produttori e aziende vinicole sarà riservata un'area di 2mila metri quadrati nel padiglione, con desk dedicati, informazioni sui territori di provenienza e materiali informativi. Ogni fine settimana l’area ospiterà inoltre incontri in cui prodotti vinicoli e gastronomici verranno esposti, con degustazioni, da gastronomi e sommelier.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento