Dirty Dancing, il musical dei record sbarca a Jesolo

Quando nel 1987 l’autrice Eleanor Bergstein scrisse la storia di "Dirty Dancing - Balli Proibiti" non si sarebbe mai immaginata un tale successo. Il racconto di Baby e della sua storia d’amore con Johnny, il bel maestro di ballo, nata in una lontana estate degli anni ’60 nella scanzonata atmosfera del resort Kellerman, si è trasformato in un vero e proprio cult senza tempo a livello cinematografico e teatrale. A tre decenni di distanza il musical continua ad affascinare e divertire il pubblico di tutto il mondo e ovviamente anche quello italiano, che vedrà lo spettacolo di nuovo in scena in autunno con nuove date, tra cui quella in programma venerdì 16 novembre 2018 al Palazzo del Turismo di Jesolo. I biglietti sono in vendita sul circuito Ticketone. Info e punti vendita su www.azalea.it.

Lo spettacolo

Dirty Dancing è un titolo da record: un successo planetario al cinema, un Golden Globe e un Oscar per il brano "(I've Had) The Time of My Life", oltre 40 milioni di copie della colonna sonora vendute e, solo negli Stati Uniti, oltre 11 milioni di dvd e Blu-ray. A teatro, in paesi di consolidata tradizione di spettacoli musicali come Inghilterra e Germania, ha ottenuto i più alti incassi nella storia del teatro europeo. In Italia lo spettacolo ha debuttato per la prima volta in assoluto nel 2014, al Teatro Nazionale di Milano, ed ha registrato il record d’incassi con oltre 115mila presenze nei primi 3 mesi di rappresentazione. Ben 8mila persone hanno inoltre assistito alla speciale rappresentazione all’Arena di Verona nell’agosto del 2015. Per il pubblico la versione teatrale è oramai, come succede per il film, un classico da vedere e rivedere per vivere ogni volta tutte le emozioni e la magia di una storia senza tempo.

L'allestimento

Lo speciale allestimento per i 30 anni del film è firmato dal regista Federico Bellone, con la supervisione di Eleanor Bergstein, autrice del film e dello spettacolo teatrale, nella fase di scelta del cast. Il sodalizio artistico tra Bellone e produzione internazionale di Dirty Dancing inizia nel 2014, ma è nel 2015 che Federico firma la sua prima regia di Dirty Dancing, diventata subito la versione ufficiale ed internazionale dello spettacolo e adottata per i debutti in Inghilterra (sia Londra che in tour), Germania, Spagna, Austria, Monte Carlo, Messico, Belgio, Lussemburgo e presto Francia. Anche in questa nuova versione la colonna sonora comprenderà, oltre all’iconico brano vincitore di un Premio Oscar e di un Golden Globe - "(I’ve Had) The Time Of My Life" -, hit indimenticabili come "Hungry Eyes", "Do You Love Me?", "Hey! Baby" e "In the Still of the Night".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Campione dei "sold out", il ciclone Angelo Pintus porta il suo nuovo spettacolo a Jesolo

    • solo oggi
    • 20 aprile 2019
    • Pala Arrex

I più visti

  • Fantasmi di Venezia: passeggiate serali in laguna, tra miti e leggende "paurose"

    • dal 1 luglio 2017 al 31 ottobre 2019
    • San Marco
  • "Da Kandinsky a Botero. Tutti in un filo": la nuova grande mostra a Venezia

    • dal 1 novembre 2018 al 30 settembre 2019
    • Palazzo Zaguri
  • "La fabbrica della scienza": a Jesolo la più grande mostra scientifica per bambini e adulti

    • dal 26 dicembre 2018 al 1 maggio 2019
    • Spazio Aquileia
  • "L’Italia dei fotografi. 24 storie d’autore": mostra a M9 prodotta da Casa dei Tre Oci

    • dal 22 dicembre 2018 al 16 giugno 2019
    • M9
Torna su
VeneziaToday è in caricamento