"In fuga" la prima escape room di Mestre, tra logica ed enigmi da svelare

Finalmente è arrivato il nuovo concetto di divertimento, il primo gioco di fuga dal vivo a Venezia. Ha aperto il 14 Marzo 2016 ed ha già riscontrato un grande successo tra i cittadini di Venezia e provincia.

Si tratta di un gioco dove una squadra di amici da 2 a 9 persone viene rinchiusa in una stanza e in 60 minuti dovranno riuscire a fuggire. La logica, l'ingegno e il gioco di squadra saranno le uniche armi che serviranno per svelare enigmi, decifrare codici e trovare indizi che condurranno alla chiave per la sola via d'uscita. Un' esperienza avvincente, coinvolgente e adrenalinica adatta a tutti! Un modo originale per passare assieme un' ora di sicuro divertimento con i tuoi amici, famiglia o colleghi.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Potrebbe Interessarti

    • "In fuga" la prima escape room di Mestre, tra logica ed enigmi da svelare

      • dal 14 marzo 2016 al 31 dicembre 2017
      • Mestre
    • Visite alla Scala Contarini del Bovolo a Venezia, il simbolo di un'architettura elegante

      • dal 30 gennaio al 31 dicembre 2017
      • Scala Contarini del Bovolo
    • Marco Paolini porta "Il Milione, quaderno veneziano" in Villa Pisani a Stra

      • 7 luglio 2017
      • Villa Pisani

    I più visti

    • "In fuga" la prima escape room di Mestre, tra logica ed enigmi da svelare

      • dal 14 marzo 2016 al 31 dicembre 2017
      • Mestre
    • Visite alla Scala Contarini del Bovolo a Venezia, il simbolo di un'architettura elegante

      • dal 30 gennaio al 31 dicembre 2017
      • Scala Contarini del Bovolo
    • Marco Paolini porta "Il Milione, quaderno veneziano" in Villa Pisani a Stra

      • 7 luglio 2017
      • Villa Pisani
    • Musica, parole e viaggi: al T Fondaco dei Tedeschi va in scena la "meglio" cultura

      • Gratis
      • dal 10 febbraio al 30 giugno 2017
      • T Fondaco dei Tedeschi
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento