"Kids Creative Lab", le creazioni artistiche dei bimbi in mostra a Ca' Foscari

Un milione di bambini in tutta Italia – uno su tre di quanti sono iscritti alla scuola primaria – ha contribuito a realizzare la mostra di “Kids Creative Lab 2016”, impegnandosi, forbice e carta alla mano, a modellare tanti coloratissimi libri pop-up, ispirati al paesaggio del cuore. La presentazione di quest’opera collettiva, impreziosita da un’ulteriore creazione avvenuta per l’occasione per mano dell’artista pachistano Rashid Rana, ossia il foto-collage di migliaia di immagini inviategli dalle stesse scolaresche, intitolato “Landscape to a landscape”, si è tenuta giovedì 7 aprile negli spazi espositivi di Ca’ Foscari, con una conferenza stampa a cui sono intervenuti i rappresentanti degli enti che hanno ideato, promosso, coordinato e finanziato il progetto: il prorettore Flavio Gregori, Francesco Sama di Ovs, Philip della Collezione Peggy Guggenheim e l’assessore comunale al Turismo, Paola Mar.

Il tema affrontato quest’anno da Kids creative Lab è stato quello del viaggio: i bambini hanno ricevuto gratuitamente della carta ecologica Favini e un “kit dell’artista” - ideato dal Dipartimento Educazione della Collezione Peggy Guggenheim - con istruzioni dettagliate per realizzare appunto un libro pop-up che rappresentasse luoghi reali o immaginati. In questo modo i ragazzi hanno avuto l’opportunità di lavorare insieme nel viaggio ideale della creazione artistica, ma sono anche stati chiamati a riflettere sul paesaggio che li circonda, e – cosa fondamentale per gli ideatori del progetto – a riscoprire la manualità, quale punto di partenza della propria capacità espressiva.

 “Credo profondamente nell’importanza di educare con entusiasmo e gioia – ha dichiarato Mar, dopo aver portato i saluti ma soprattutto i complimenti del sindaco, Luigi Brugnaro – e so che qui oggi c’è, col cuore, un milione di bambini. La sfida che tutti ci siamo posti con questo progetto è stata quella di costringere bonariamente i bambini a vedere e dunque di riappropriarsi dell’ambiente che li circonda e a riflettere sul paesaggio e sulle sue stratificazioni. Un’operazione, questa, per nulla banale, che ha portato, però, ad un incredibile successo”.

Come per le passate edizioni, è stata premiata una scuola per la più ampia partecipazione al progetto: con ben 494 bambini e 26 classi, i materiali didattici offerti dalla De Agostini Libri sono andati ad una Primaria di Polignano a Mare, in provincia di Bari, il cui dirigente scolastico, intervenuto alla fine della conferenza stampa, ha auspicato che quest’iniziativa veneziana diventi modello per tutto il Paese.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Storie sulla pelle: tatuaggi in mostra al museo M9 di Mestre

    • dal 5 luglio al 17 novembre 2019
    • M9
  • L'Inferno di Dante all'Arsenale di Venezia con le sculture di Vasily Klyukin

    • dal 8 maggio al 24 novembre 2019
    • Arsenale
  • Urbanimal | Riapre la fondazione Masieri a Venezia

    • Gratis
    • dal 11 maggio al 30 novembre 2019
    • Palazzina di Fondazione Masieri

I più visti

  • Fantasmi di Venezia: passeggiate serali in laguna, tra miti e leggende "paurose"

    • dal 1 luglio 2017 al 31 ottobre 2019
    • San Marco
  • Storie sulla pelle: tatuaggi in mostra al museo M9 di Mestre

    • dal 5 luglio al 17 novembre 2019
    • M9
  • L'Inferno di Dante all'Arsenale di Venezia con le sculture di Vasily Klyukin

    • dal 8 maggio al 24 novembre 2019
    • Arsenale
  • Urbanimal | Riapre la fondazione Masieri a Venezia

    • Gratis
    • dal 11 maggio al 30 novembre 2019
    • Palazzina di Fondazione Masieri
Torna su
VeneziaToday è in caricamento