"Su e Zo per i Ponti": pioggia riduce le adesioni, ma la solidarietà rimane

Tra ombrelli e mantelle, è partita stamattina a Venezia la 34esima edizione della corsa non competitiva per calli e campielli, 9mila i partecipanti, spazio allo sport e alla socializzazione

La pioggia ha spinto qualcuno a desistere, ma non è riuscita a mandare del tutto a monte la "Su e Zo per i Ponti”, passeggiata "benefica" a Venezia, giunta, con l’appuntamento di oggi, domenica 15 aprile 2012, alla sua 34esima edizione. Un sapore particolare per questa odierna manifestazione, che ha avuto inizio alle 10 del mattino.

Tanti gli ombrelli e le mantelline antipioggia a proteggere i 9mila partecipanti che, impavidi, hanno scelto di confermare con il sorriso la loro presenza. Una corsa che, nel nome dell’amicizia, dello sport e della solidarietà, si pone innanzitutto come momento di socializzazione e divertimento. “L’importante è partecipare” sembra essere, dunque, lo slogan vincente, nonostante le nascoste aspirazioni di vittoria dei molti sportivi affiatati.

Un ringraziamento particolare va ai volontari che si sono presi in carico la distribuzione delle protezioni antipioggia ai partecipanti. Un saluto speciale ai vincitori morali della manifestazione, il gruppo dei cento partecipanti da Montagnana, premiato come il più numeroso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il costo per l’iscrizione era di sei euro a persona e, come per ogni edizione, ogni eventuale utile sarà devoluto in beneficenza. La "Su e Zo per i Ponti", organizzata dall'associazione Tgs Eurogroup e divenuta negli anni un appuntamento fisso nel calendario degli eventi veneziani, è una passeggiata attraverso le calli della città all'insegna dell'amicizia e della solidarietà: giovani e meno giovani, gruppi sportivi e non, famiglie, scuole, sono tutti coinvolti in una camminata alla scoperta di Venezia che si propone di privilegiare le parti meno battute dai tipici itinerari turistici.

Due i percorsi possibili, entrambi non competitivi: il percorso completo di 13 chilometri con 56 ponti, con partenza e arrivo in piazza San Marco, e quello ridotto di 7 chilometri con 30 ponti, riservato alle scuole materne ed elementari, con partenza davanti alla stazione ferroviaria di Santa Lucia e arrivo in Piazza San Marco.

Ogni anno il tracciato del percorso subisce dei cambiamenti, per poter dare ai partecipanti una visione della città sempre diversa: in questa 34esima edizione, per esempio, sarà il turno del Ghetto Nuovo e di Ca' Foscari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento