Notte prima degli esami: cosa fare per svegliarsi senza ansia il giorno dopo

Ecco qualche consiglio su cosa fare la sera prima della Maturità 2019 per svegliarsi riposati, tranquilli e pieni di energie per affrontare la prima prova

Notte prima degli esami: come trascorrerla nel migliore dei modi

Per oltre 39.000 studenti in tutto il Veneto è arrivato l'ultimo giorno di libertà prima dell'inizio della Maturità 2019. Ma qual è il modo migliore di trascorrere la notte prima degli esami per svegliarsi il giorno dopo riposati, tranquilli e pieni di energie? Ecco qualche consiglio per tutti i maturandi che domani dovranno affrontare la prima prova d'italiano.

Smettere di studiare

Il primo consiglio per chiunque voglia affrontare senza troppo stress la prima prova è quello di smettere di studiare almeno 48 ore prima della prova. Trascorrere la notte prima degli esami facendo maratone di studio o cercando di recuperare  last-minute parti di prgogramma lasciate indietro sarebbe controproducente e aumenterebbe solamente lo stress. Quindi, al bando libri e quaderni di appunti, l'importante è fidarsi di ciò che si sa e che si è studiato durante l'intero anno scolastico. Se si è amanti del ripasso all'ultimo momento, si può dare un'occhiata ai propri appunti ma il consiglio è quello di non farlo oltre le 20/20:30 di sera, il cervello ha bisogno di riposarsi per essere pronto ad affrontare uno sforzo come quello previsto per lo svolgimento delle prove d'esame. 

Fare sport

Lo sport è fondamentale per rilassarsi e permettere al cervello di essere efficiente e affrontare prove. Ergo, passate la notte prima degli esami praticando lo sport che più vi appassiona, che sia il nuoto, il tennis, la corsa. Lo sforzo fisico vi permetterà non solo di staccare il cervello e rilassarsi ma soprattutto di dormire più profondamente e recuperare le energie che saranno necessarie per sostenere gli esami di maturità. Un ulteriore consiglio è quello di praticare discipline rilassanti e distensive come lo yoga o la meditazione. 

Mangiare sano

L'alimentazione è fondamentale ogni volta che bisogna affrontare una prova non solo fisica ma anche mentale. Il cervello, infatti, proprio come i muscoli, ha bisogno di essere alimentato al meglio per essere più efficiente e pronto per passare ore a elaborare dati e produrre argomentazioni e contenuti critici. La cosa migliore da fare? Mangiare cibi contenenti Omega-3 come diverse tipologie di pesce (salmone, acciughe, sgombro, tonno, merluzzo, pesce spada) o semi oleosi come quelli di chia, lino, girasole, zucca. Importante evitare bevande gassate e contenenti caffeina, caffè insluso.

L'ultimo consiglio che vogliamo dare agli studenti e studentesse che domani inizieranno la prima prova d'esame è quello di credere in se stessi, sforzarsi di eliminare l'ansia per quanto possibile, mai farsi prendere dal panico e cercare di dare il proprio meglio.

Detto questo non resta che augurare a tutti un buon esame di maturità 2019!
 

Potrebbe interessarti

  • Come diventare addetti alla conduzione di carrelli elevatori

I più letti della settimana

  • Interior designer: come diventare professionisti degli spazi interni

  • Come diventare addetti alla conduzione di carrelli elevatori

Torna su
VeneziaToday è in caricamento