Aria avvelenata, arrivano i FlashSmog: in bicicletta per dire "stop" all'inquinamento

Iniziative dei comitati in diverse città della provincia, si comincia sabato 18 febbraio: "Difendiamo ambiente e salute dei cittadini". Mercoledì a Venezia pm10 ancora sopra i limiti

Una serie di eventi per chiedere iniziative concrete di contrasto all'inquinamento dell'aria. Perché la provincia di Venezia continua a essere troppo spesso invasa da una cappa di smog dannosa per tutti, in particolare bambini e anziani. Mercoledì, complice il tempo sereno, i livelli di pm10 nell'atmosfera tra Mestre e Venezia hanno nuovamente superato il livello massimo previsto per legge di 50 microgrammi al metro cubo. E in generale è dall'inizio dell'anno che gli sforamenti si sesseguono.

Ora i comitati tornano in strada e lo fanno con il mezzo più pulito, la bicicletta. Sabato 18 è la giornata del FlashSmog: dalle 10, in simultanea in diverse piazze della provincia, partiranno i cortei, le biciclettate e le manifestazioni per urlare il diritto all'aria pulita. "Combattere lo smog si può e si deve e tutti devono fare la loro parte - scrive il comitato Opzione Zero - noi cittadini cambiando i nostri stili di vita, i sindaci, la Regione e il Governo investendo su azioni concrete e coraggiose". Le iniziative partono nella piazza del municipio di Mira, a Dolo, Spinea, Mirano, Noale, Marghera.

pm10_27000001_18_b-2

"Nel nostro territorio ci sono troppe fonti di inquinamento concentrate in un'area ristretta - prosegue il comitato - centrali elettriche, impianti industriali, porto, cementificazione ed eccessivo sviluppo di strade e autostrade. È necessario agire  fin da subito e su più livelli, fin da subito con provvedimenti emergenziali per contenere i livelli di polveri sottili: lavaggio strade, riorganizzazione dei flussi di traffico urbano e sulle grandi arterie stradali, tariffe agevolate nei trasporti pubblici, uso di combustibili meno inquinanti nei mezzi navali, sistemi di allertamento e informazione della popolazione, indagine epidemiologica. Ma soprattutto con investimenti e azioni strutturali nel campo della mobilità sostenibile, della riqualificazione energetica degli edifici pubblici e privati, della riconversione industriale ed energetica, dei rifiuti e dell'ambiente".

Per l'occasione è stato costituito il Forum dell'aria, che riunisce le varie realtà del territorio impegnate nella battaglia. Questi i FlashSmog indetti per sabato 18 febbraio:

SPINEA (organizzata da Legambiente Miranese, C.d.a.t. Spinea, Valore ambiente Spinea Mirano , Fiab Spinea AmicaBici, Ecoistituto del Veneto, Possibile Mirano, Veneto Energy): Marcia respira libero con ritrovo alle 10, gazebo in piazzale Municipio, distribuzione volantini. Alle 10.30 partenza del corteo con striscioni verso via Roma, passaggio pedonale della Fossa, via della Vittoria e arrivo a Mirano verso le 11.30 con comizio finale.

MIRA (organizzato da Opzione zero e Mira 2030): Biciclettata lungo la statale tra Mira e Dolo. Appuntamento alle 10 in piazza Municipio a Mira, partenza alle 10.30, arrivo allo Squero di Dolo intorno alle 11.15.

MARGHERA (organizzato da Assemblea permanente contro rischio chimico, Marghera libera e pensante). Il flash mob si svolgerà alle 10 nel piazzale del municipio dove si installerà sulla facciata un contatore che aggiornerà quotidianamente (rendendoli pubblici e facilmente consultabili) i giorni di sforamento del limite dei pm10.

NOALE (organizzato da Meetup Noale): gazebo informativo sull'inquinamento dell'aria.

Numerose le organizzazioni che hanno già aderito all'iniziativa: FIAB Riviera del Brenta-Miranese, Pedaliamo per la Vita Vigonovo, Associazione Il Portico, Associazione ARGO, Mira Possibile, MiraGAS, Mira 2030, Legambiente Riviera del Brenta, Bandera Florida, Comitato Opzione Zero.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Il sereno dopo 17 ore di trattative: firmata la pre intesa sul contratto dei Comunali FOTO

  • Cronaca

    In 6 mesi persi 400 abitanti. Le associazioni fanno squadra: "Vogliamo una città vivibile"

  • Cronaca

    Musolino: "L'area dei Pili è di competenza del Porto, per il palasport serve il nostro ok"

  • Cronaca

    Carabinieri a caccia di intromettitori abusivi al Tronchetto. Un migliaio di persone controllate

I più letti della settimana

  • Tragedia a Maerne: perde il controllo e si scontra con un'altra auto, muore una donna

  • Un "colpo" record a Cavarzere con il SuperEnalotto, vinti quasi 2,4 milioni di euro

  • Schianto tra mezzi pesanti in A4: autostrada riaperta tra Portogruaro e Cessalto

  • Shock a Caselle: cagnolina chiusa ancora viva dentro un sacco e lasciata al suo destino

  • Raffica di incidenti sull'asfalto viscido: danni e feriti. Una donna muore a Maerne

Torna su
VeneziaToday è in caricamento