Bus elettrici al Lido: approvato il piano per i punti di ricarica

Ok dalla giunta al progetto definitivo per le opere di elettrificazione, costo 6 milioni. Prime sperimentazioni entro il 2019, alla fine ci saranno 30 mezzi in funzione

Foto d'archivio

Una rete di punti di ricarica permetterà di rifornire di energia gli autobus elettrici che entreranno in funzione a breve al Lido di Venezia e Pellestrina. È stato approvato oggi dalla giunta veneziana il progetto definitivo per la «realizzazione di opere di elettrificazione per il sistema di trasporto pubblico locale» sulle due isole: un investimento di quasi 6 milioni di euro che fa parte di un progetto complessivo dal valore di 28 milioni per un sistema completamente “green” che dovrebbe abbattere i livelli di anidride carbonica immessi nell'ambiente di oltre 2,2 mila tonnellate, oltre che garantire una mobilità più silenziosa.

Infrastrutture

Spiega l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto: «Il progetto prevede 9 punti di ricarica veloce: tre nel deposito autobus di vicolo Zeno, funzionali per la ricarica notturna; due in località “Cavalli” nelle vicinanze di piazzale Santa Maria Elisabetta verso San Nicolò; due in prossimità del capolinea della linea A agli Alberoni e altri due a Pellestrina Cimitero in prossimità del capolinea della linea 11. A questi si aggiungeranno altri 9 punti di ricarica lenta, un dispositivo di ricarica lenta carrellabile, un sistema di controllo remoto e centralizzato dei punti di ricarica veloce presenti sulla linea e in deposito e 4 cabine di trasformazione della corrente elettrica da media tensione a bassa». Il programma prevede il completamento delle opere entro la fine dell’anno, così da permettere all’intero sistema di entrare in esercizio progressivamente tra la fine del 2019 - con i primi test sul campo - e il 2020, con mezzi ad alimentazione completamente elettrica in sostituzione di quelli diesel impiegati attualmente.

Isola green

All' investimento infrastrutturale si aggiungeranno oltre 22 milioni di euro per la fornitura dei 30 autobus che saranno oggetto di una procedura di affidamento distinta. Il prosindaco Paolo Romor commenta: «Sarà creato, primo in Italia, un sistema di circolazione che rivoluzionerà il nostro modo di viaggiare sui mezzi pubblici». E il progetto, aggiunge l'assessore all'Ambiente Massimiliano De Martin, è stato presentato nel dossier Unesco. Mentre le opere di elettrificazione avranno anche il compito di riqualificare aree del territorio, soprattutto a Pellestrina: sull'isola, con l’occasione di realizzare una cabina di trasformazione e due punti di ricarica per gli autobus, si è stabilito di ridisegnare l’intera zona nei pressi del cimitero.

punto di ricarica 01-3

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

Torna su
VeneziaToday è in caricamento