Spettacolare esemplare di poiana a Gaggio, ricovero invernale per i rapaci

Lipu: «D'inverno l'habitat dell'entroterra veneziano è povero di siepi e vegetazione e l'Oasi funge da vero e proprio ristorante per alcune specie»

Foto: poiana, archivio Lipu Venezia

L'oasi di Gaggio, nei periodi più freddi, spiega la lega italiana per la protezione degli uccelli, Lipu, ospita diverse specie di rapaci, sia svernanti che in migrazione. Oltre alla Poiana sono presenti il falco Pescatore, il falco di Palude, il falco Pellegrino, il Gheppio, il falco Cuculo, lo Sparviere e altri meno conosciuti come l'Assiolo, piccolo rapace che misura al massimo 17 centimetri di lunghezza.

Le condizioni

La diversità di habitat dell'oasi fornisce le condizioni ideali per la caccia dei rapaci, aree boschive vicine ai laghi, alternate a prati e camminamenti, che danno modo a questi splendidi uccelli di nascondersi per poi laniciarsi a forte velocità e con sorpresa sulle prede.

La poiana

Del più grande rapace presente in Val Padana, a Gaggio ci sono 3 esemplari, che si nutrono anche sfruttando la capacità di sottrarre le prede catturate dal Gheppio, un uccello di dimensioni più piccole. Soprattutto nel periodo invernale si cibano di carogne e di avanzi di uccisioni fatte da altri, e questa è una particolarità della poiana. Normalmente la poiana predilige topi, arvicole, insetti, invertebrati, rettili, anfibi e piccoli uccelli tra cui il Prediletto, che cattura facilmente, ma non disdegna neppure le gallinelle d'acqua, gli storni, i colombacci, le tortore selvatiche, le ghiandaie, e altri. Dalle tracce sul suolo si stima che almeno 6/8 colombi di città vengano uccisi nell'oasi di Gaggio ogni giorno, e per tutto l'anno, sempre a seguito della caccia dei rapaci.

L'inverno

È il periodo senz'altro più difficile per i volatili, il cibo scarseggia, le temperature si abbassano, trovare prede è un'impresa, l'habitat dell'entroterra veneziano è povero di siepi e vegetazione. Ma per fortuna l'oasi di Gaggio rappresenta una risorsa, un vero e proprio ristorante per i rapaci, che regolano in modo naturale le specie e vengono considerati, a torto, infestanti o in sovrannumero.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Banksy è stato a Venezia: il video pubblicato su Instagram

  • Economia

    Istruzione, viabilità, rifiuti: a Venezia spesa alta ma efficiente, i dati dell'osservatorio

  • Mestre

    Un chilo di eroina in macchina: era il carico della settimana

  • Cronaca

    Autonoleggio in aeroporto: in una ditta in appalto spunta il lavoro nero

I più letti della settimana

  • Acqua e limone a digiuno la mattina: verità o falso mito?

  • Pugni e sassi contro due giovani: pitbull difende i padroni e azzanna gli aggressori

  • Ciclista investito, elitrasportato in gravi condizioni dopo l'impatto a terra

  • Maltempo: la mareggiata cancella la spiaggia a Eraclea, danni anche a Caorle

  • Denti perfetti: tutte le regole da seguire per una corretta igiene orale

  • Presunta violenza sessuale in discoteca, una ragazza all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento