Caldo, dichiarato stato di allarme climatico per disagio fisico

Sulla base delle previsioni per i giorni 28 e 29 giugno 2020, 30 giugno e 1° luglio 2020, formulate in forma di tendenza, la protezione civile ha dichiarato lo stato di allarme

La Protezione Civile del Veneto, preso atto delle previsioni contenute nel Bollettino messo da ARPAV, in particolare sulla base delle previsioni per i giorni 28 e 29 giugno 2020, 30 giugno e 1° luglio 2020, formulate in forma di tendenza, ha dichiarato lo stato di allarme climatico per disagio fisico per i giorni dal 28/06/2020 al 01/07/2020 per le zone costiera e pianeggiante continentale del Veneto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le previsioni

Le previsioni indicano nel pomeriggio-sera di oggi, domenica 28, possibile qualche rovescio e temporale sulle zone montane, non escluso specie verso sera anche sulla pedemontana. Domani, lunedì 29, dalle ore centrali, crescenti condizioni di instabilità a partire dalle zone alpine con rovesci e temporali da locali a sparsi, in possibile successiva estensione verso la pedemontana centro-orientale e la vicina pianura nord-orientale. Non si escludono locali fenomeni intensi specie sulle Dolomiti e su prealpi/pedemontana orientali. Alla luce di tali previsioni il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile regionale ha, inoltre, dichiarato lo stato di attenzione per criticità idrogeologica (allerta gialla) e possibili fenomeni franosi superficiali nei bacini dell’Alto Piave e del Piave Pedemontano, nel caso di temporali forti, da oggi fino alle ore 8 di martedì 30 giugno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Venti chilometri di sopraelevata per raggiungere Jesolo d'estate. Ok dal Cipe

  • Auto cappottata al casello Mestre-Villabona

  • «I pusher nigeriani si sono impadroniti di Marghera, gang pericolosissima»

  • Giovane ferito con una coltellata alla fermata del bus

Torna su
VeneziaToday è in caricamento