A4: verso la concessione dell'autostrada a una società a capitale pubblico

A confermarlo è il presidente del Veneto Luca Zaia che, insieme ai colleghi del Friuli e delle Province Autonome di Trento e Bolzano, ha in contrato giovedì il ministro Toninelli

Si va verso la concessione dell'autostrada A4 a una società a capitale pubblico. Lo lascia intendere il presidente del Veneto Luca Zaia che giovedì, accompagnato dall’assessore alle Infrastrutture Elisa De Berti, insieme ai colleghi presidenti del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e delle Province Autonome di Trento, Ugo Rossi, e Bolzano, Arno Kompatcher, ha partecipato a Roma a un incontro col ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli.

Unione Europea

«L’obbiettivo di un accordo teso a garantire l’ottenimento della concessione autostradale a una società a totale capitale pubblico è ormai a portata di mano – prosegue Zaia – perché sono stati chiariti numerosi aspetti tecnici, e gli ultimi paletti posti dalla UE si stanno sciogliendo grazie anche al ministero che ha lavorato giuridicamente su una soluzione che ha trovato favorevole accoglienza negli uffici dell’Unione. Siamo dunque in piena fase operativa, mancano solo alcune limature».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Castello: la coltellata, il cartello sulla porta e la chiamata della badante | VIDEO

  • Cronaca

    Pattugliamenti nelle zone della "movida" veneziana

  • Cronaca

    Riciclaggio di denaro sporco: uno strudel manda in fumo 40mila euro nascosti nel forno

  • Cronaca

    Rapinano una libreria: arrestate due donne

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e tram sul ponte della Libertà, traffico bloccato a piazzale Roma

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Trovato il corpo senza vita di Alex Gerolin

  • Attenzione all'esodo di Pasqua: le previsioni del traffico in autostrada

  • Si sente male in piscina, 19enne muore in ospedale

  • Scomparso da giorni, ammette: «Ero fuggito per debiti di droga»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento