Anagrafe, stato civile, urp: maggioranza e opposizione a colpi di numeri sul personale

Il Pd chiede assunzioni immediate. Bandi e concorsi per 266 posti ci sono già, per l'amministrazione, «tranne alcuni amministrativi che non hanno i profili richiesti». «Chiamateli in servizio, sanno lavorare»

Ufficio Anagrafe Mestre, archivio

Nuovo scontro fra maggioranza e opposizione a colpi di cifre sul personale assunto, mancante, in uscita e sostituito, all'Anagrafe, Stato Civile e Urp del Comune di Venezia. Il Partito Democratico chiede all'amministrazione, con un'interrogazione, di attingere «alla graduatoria, vigente dal 2017, fino alla fine di quest’anno, dalla quale si può assumere, da domani, personale di categoria B già formato, perché costituito da ex dipendenti con contratti a tempo determinato, quindi tutti con esperienza nell’Ente. Sono previste - scrive la capogruppo Pd in Consiglio Monica Sambo - tra il 2019 e il 2020, 226 cessazioni di personale. Un esodo, sommato alle uscite del 2015, che diventerà irrimediabile per i servizi del Comune». 

I numeri

L'assessore alle politiche del Personale Paolo Romor spiega che: «Tutte le cessazioni del periodo sono state coperte, e altrettanto si farà per quelle future, mano a mano che si avvicineranno - dice -. Il numero di 121, su cui ci siamo da tempo stabilizzati all'anagrafe, stato civile e urp, è di poco inferiore al 128 del 2015 (parliamo di circa un 5% in meno), e intanto è anche intervenuta la rivoluzione dell’introduzione del servizio on line». 

Graduatorie e profili

Per Sambo non scorrere quella graduatoria significa escludere dipendenti in grado di mandare avanti i servizi, senza dargli la possibilità di rientrare al lavoro e guadagnare uno stipendio, mentre «si condannano gli uffici al collasso, oltre a peggiorare la qualità lavorativa già pessima dei dipendenti». Uno sciopero c'è stato anche la settimana scorsa al Municipio di Mestre. L'assessore Romor parla invece di «risorse recuperate con la riorganizzazione. Stiamo per assumere 266 persone - dice - per alcuni profili ci sono già i concorsi. Tutti i bandi sono pubblicati, o addirittura in fase di concorso: vigili (85), maestre (28), psicopedagogiste (2), avvocati (8), assistenti sociali (14), ingegneri, architetti, geometri (22), amministrativi (33). Abbiamo azzerato - prosegue - quasi tutte le graduatorie dei precari ereditate (maestre, assistenti sociali, amministrativi cat. c), a parte alcuni amministrativi che in questo momento non corrispondono ai profili richiesti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento