menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsius

Autostrade intasate, Chisso: "Passante ha retto, servono nuove vie"

L'assessore regionale Chisso ha tratto un bilancio della giornata di sabato 4 agosto: "Verso Trieste un disastro, ma il Passante ha retto. Servono nuove strade verso il mare"

Otto chilometri sabato mattina in A4, sul versante adriatico, all'altezza di San Donà di Piave, secondo quanto reso noto dalla Polstrada: è il record, finora, del primo fine settimana di agosto in Veneto, caratterizzato un po' ovunque da traffico intenso.

"Stiamo parlando di uno di quei sabati da bollino supernero - afferma l'assessore alla mobilità e infrastrutture della Regione Veneto Renato Chisso - è la dimostrazione che servono nuove strade verso il mare".

Per l'assessore, "verso Trieste è stato un disastro, ma il Passante ha retto, la tangenziale ha avuto qualche momento di criticità quando abbiamo dovuto spostare il traffico dall'A4 all'A27, ma si è risolto in poco tempo".

"La situazione -aggiunge Chisso - è stata critica soprattutto a metà mattinata, per via del fatto che Autovie ha dei cantieri aperti". Nel pomeriggio, traffico intenso in A4 da Padova a Rovigo, scorrimento lento sempre sul tratto adriatico, rallentamenti infine nel veronese, in autostrada e verso il Lago di Garda. (ANSA)

Potrebbe interessarti


    Commenti

      Più letti della settimana

      Torna su