Bus Actv sovraffollati: le interpellanze del Pd arrivano in Consiglio comunale

Per potenziare i servizi a copertura dei percorsi via Righi-Marghera e via Righi-Mestre, in concomitanza con gli orari di fine turno pomeridiano di Fincantieri

Foto: via della Libertà vicino a Fincantieri, immagine d'archivio

Il Partito Democratico veneziano tira le somme sul sovraffollamento dei bus Actv, dopo l'incontro con la comunità del Bangladesh dei giorni scorsi. E lo fa prendendo in esame le condizioni dei mezzi pubblici, specie nell'orario di fine turno degli operai, in particolare alla fermata Fincantieri, a Marghera. «I testi delle interpellanze saranno presentati - scrive il Pd - in Consiglio comunale, al fine di ottenere un potenziamento del servizio di trasporto a copertura dei percorsi via Righi-Marghera e via Righi-Mestre». 

Gli addetti

«A Marghera Fincantieri impiega diverse migliaia di lavoratori - scrive il partito -. Oltre l’85% del lavoro di cantieristica navale dello stabilimento è dato in appalto o in sub appalto, e il numero dei dipendenti raggiunge circa le 2.500 persone. Buona parte dei lavoratori appartengono alla comunità bengalese, che rappresenta la comunità straniera più numerosa dell’intero Comune di Venezia, con 5.918 residenti sul totale di 36.048 cittadini stranieri, al 31 dicembre 2017. La maggior parte di questi addetti risiede vicino alla stazione ferroviaria e utilizza i bus Actv per spostarsi, concentrandosi in particolare negli orari di fine turno pomeridiano. In quelle fasce le fermate degli autobus di via Righi sono stracolme di passeggeri in attesa e i mezzi, presi d'assalto, operano al limite della violazione delle prescrizioni minime di sicurezza».

La richiesta

«A questo affollamento si sono aggiunti un nuovi elementi di pressione - spiega il Pd -, per effetto della creazione del nuovo polo alberghiero sorto vicino alla stazione di Mestre, e per l’espansione dell’ospitalità diffusa a Marghera. Le operazioni difficoltose di salita e discesa dai mezzi rappresentano un potenziale rischio per l’incolumità, sia degli operai a terra, che dei passeggeri già a bordo dei mezzi, nonché per la sicurezza del traffico e della viabilità. Lo stesso problema si presenta anche a piazzale Roma in tarda serata, quando a finire il turno sono molti altri lavoratori impiegati nei ristoranti o in altre attività economiche di Venezia. Chiediamo a sindaco e giunta se intendano dare una risposta alla necessità di predisporre urgentemente il potenziamento del servizio di trasporto pubblico automobilistico, e come intendano agire per dare l’adeguata risposta».
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lutto a Noale per Federico, morto a 22 anni

  • Cronaca

    Il salone nautico di Venezia a Dusseldorf, Brugnaro: «Venite a visitarlo in barca»

  • Sport

    Umana Reyer in difficoltà, Telekom Basket Bonn vince a casa degli orogranata

  • Cronaca

    I minori possono acquistare gli alcolici al distributore: scatta il sequestro

I più letti della settimana

  • Tragedia a Spinea: si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

  • Lutto a Noale per Federico, morto a 22 anni

  • Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

  • Incidente a Ca' Bianca tra tre automobili: morto un uomo, 3 feriti gravi

  • Un'altra aggressione per strada a Venezia

  • Sciopero nazionale, i dipendenti Actv incrociano le braccia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento