Il Comitato No Grandi Navi non ci sta: "Così non si salva la Laguna"

Il portavoce Silvio Testa attacca l'intesa tra Costa e Clini: "La scelta di Malamocco non vorremmo sia per evitare i costi di smantellamento della piattaforma dopo il varo del Mose"

"Se il decreto del governo vuole regolamentare le rotte nei pressi dei siti sensibili, evidentemente per il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, la laguna di Venezia non è un sito sensibile". Commenta in questo modo Silvio Testa, portavoce del Comitato No Grandi Navi, l'intesa raggiunta tra il presidente del Porto Paolo Costa e il ministro dell'Ambiente Corrado Clini. "Aver portato il governo a togliere le navi da crociera dal Bacino di San Marco è un primo risultato - commenta - ma non ci basta perchè ciò non può avvenire a discapito della Laguna, mantenendo al suo interno e comunque all'ormeggio in città tutte le criticità (inquinamento dell'aria, devastazione dei fondali, rumori, vibrazioni) e aggiungendovi lo scavo di un enorme canale che finirà per portare il Canale dei Petroli nel cuore di Venezia".

La costruzione di una piattaforma marittima alle Bocche di Porto di Malamocco, sfruttando le infrastrutture temporanee per la costruzione del Mose, lascia il leader del comitato interdetto: "L'idea di incardinare a più lungo termine il porto croceristico sulla piattaforma logistica a Malamocco lascia perplessi - spiega Silvio Testa - perchè Pellestrina è un'isola e anche lì si presenterà il problema di trasportare a terra i passeggeri esattamente come se si trattasse di un attracco in mare. Restiamo in attesa di capire meglio - conclude - perchè non vorremmo che l'unica ragione per preferire Malamocco a un'altra soluzione per estromettere le grandi navi dalla laguna sia il risparmio degli enormi costi previsti per lo smantellamento della piattaforma una volta conclusi i lavori del Mose".
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Le fiamme se ne vanno, restano i pesanti danni alla Se.Fi.: si fa largo la pista accidentale

  • Incidenti stradali

    Mestre in lutto per la morte di Enrico Marafatto: "Stava realizzando il suo sogno"

  • Cronaca

    Venezia da bollino nero il 1 maggio: deviazioni a piazzale Roma e lancioni via dal Bacino

  • Mestre

    Vede le borseggiatrici salire sul tram a Mestre: vigile fuori servizio sale a bordo e le incastra

I più letti della settimana

  • San Donà, devastante incendio in una ditta di smaltimento rifiuti: capannone distrutto

  • Tragico incidente nel Padovano: si schianta con l'automobile contro il pullman e muore

  • Schianto frontale sulla Triestina a San Donà: due feriti gravi e strata statale chiusa

  • Barche abbandonate in vendita all'asta: si apre la gara telematica del Comune per 19 natanti

  • Torna ad alzarsi il volume della musica a San Giuliano: 3 giorni di concerti il prossimo luglio

  • Il cane diventa una furia: azzanna e uccide il cagnolino. Il padrone ha un malore

Torna su
VeneziaToday è in caricamento