Comunali, il 30 ripartono le trattative. "Avanti fino ad arrivare a un nuovo contratto"

Al tavolo tutte le sigle sindacali, Rsu, Fp Cgil, Uil Fpl, Csa Rale Diccap, e la Cisl. "Pronto un calendario d'incontri, fino all'11 dicembre, per siglare un decentrato condiviso"

Lunedì si è discusso del metodo da seguire per condurre le trattative, se poi ciò arriverà a un'intesa si vedrà. L'atmosfera però appare cambiata tra la Rsu, le sigle sindacali Fp Cgil, Uil Fpl, Csa e Diccap, l'amministrazione comunale e la Cisl. Le parti infatti nel pomeriggio si sono incontrate a Ca' Farsetti e si sono lasciate con un calendario di incontri da qui a dicembre. Faccia a faccia ogni lunedì dal 30 ottobre fino all'11 dicembre. Obiettivo giungere a un contratto collettivo decentrato che vada bene a tutti, in grado di superare quello sottoscritto tra Comune e Cisl.

Un calendario d'incontri fra le parti

Lunedì in un lungo pomeriggio di confronto fra le parti, i sindacati e l'amministrazione comunale, con l'assessore alle Risorse umane, Paolo Romor, il segretario generale Asteria e il direttore del personale, Braga, hanno concordato che il confronto si svilupperà sulle rispettive proposte.  Per l’amministrazione, il contratto vigente, e per le organizzazioni sindacali e la Rsu, la piattaforma che verrà presentata il 30 ottobre (su cui le sigle stanno lavorando). È stato fissato un calendario di date, che saranno il 30 ottobre, il 6 novembre, il 13 novembre il 20 novembre, il 27 novembre, il 6 dicembre e l’11 dicembre. Il verbale è stato sottoscritto dalla Rsu e da tutte le organizzazioni sindacali: "Ognuno dovrà lasciar perdere in parte il proprio orgoglio - commenta Mario Ragno, della Uil Fpl - Lavoriamo per una soluzione condivisa e una piattaforma che possa essere realistica. Vogliamo un contratto decentrato più equo e meno sbilanciato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfazione e progettualità

"Riteniamo che il percorso condiviso oggi sia la condizione per avviare un percorso di confronto che porti ad un nuovo contratto che superi quello firmato dalla Cisl - scrivono le parti sociali -, presenteremo una proposta per avere un vero contratto decentrato che metta al centro la valorizzazione del personale, ripristini i diritti che oggi sono cancellati, sappia valorizzare il reale apporto del personale al funzionamento della macchina amministrativa e distribuisca le risorse in modo equo e trasparente. Crediamo che il passo di oggi dimostri che abbiamo sempre chiesto di avere una trattativa vera a differenza di chi ha scelto di avallare le proposte dell’amministrazione, senza rappresentare le istanze dei lavoratori. Abbiamo ribadito che nel caso in cui il percorso iniziato dovesse arrivare ad un accordo, il testo che verrà sottoscritto sarà sottoposto a referendum tra i lavoratori". Le prove d'intesa iniziano a fine mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento