Una bandiera per l'Europa, così si coinvolgono i più giovani alla partecipazione alle elezioni

Il progetto del Comune per incoraggiare in particolare il nuovo elettorato a votare il 26 maggio 2019 per il Parlamento europeo

Foto: istituto Giuseppe Parini Mestre

Una bandiera per riflettere sulla cittadinanza europea in vista delle elezioni del 26 maggio. Con la consegna agli studenti delle scuole superiori di “Una bandiera per l'Europa” il Comune di Venezia, nella veste del presidente del Consiglio Ermelinda Damiano, ha avviato il progetto nato per coinvolgere i giovani nel processo di preparazione alle elezioni stimolando la partecipazione attiva alla cittadinanza.

Il futuro

«Rappresentate il futuro dell’Italia e dell’Europa e sarete tra i protagonisti di queste elezioni», ha detto ai ragazzi lunedì mattina Damiano durante la consegna della bandiera, a cominciare dall'Istituto salesiano San Marco, poi alle scuole Luzzatti, Morin, Guggenheim, Parini, Pacinotti. Dal 18 al 29 marzo l'iniziativa farà tappa in tutte le 19 scuole secondarie di secondo grado del Comune di Venezia. «Con questa occasione – ha spiegato la presidente - la Città di Venezia vuole incoraggiare la cittadinanza, in particolare voi giovani che rappresentate il nuovo elettorato, a votare il 26 maggio 2019 alle elezioni del Parlamento europeo».

I precedenti

In primo piano i dati registrati alle ultime elezioni europee del 2014, in cui ha votato solo il 30% dei giovani aventi diritto. «Un risultato sconfortante – ha commentato Damiano -  che speriamo cresca di molto alle prossime elezioni europee. In Italia ha votato il 57% degli aventi diritto con un trend in calo dal 2004 e 2009. Comunque l’Italia è uno dei Paesi in cui l’affluenza alle urne è più alto in Unione europee (dopo Belgio e Lussemburgo). Siamo pur sempre uno dei sei Paesi fondatori dell’Unione europea già dal 1950. Vorrei invitarvi a prendere coscienza della responsabilità che ricade su di voi in occasione di queste elezioni. Siete infatti chiamati a diventare parte attiva del processo decisionale e della vita democratica dell’Unione europea in quanto cittadini italiani. Il voto rappresenta un diritto ma ancor più un dovere nei confronti della vostra città e nazione, questo implica un impegno anche a livello europeo».

Le date

Lo spirito di partecipazione attiva dei cittadini verrà esteso a tutta la cittadinanza con la consegna gratuita della bandiera europea da parte dell'ufficio Europe Direct Venezia Veneto, nella nuova sede comunale di via Spalti 28. I cittadini sono invitati a scattare una foto o realizzare un video da pubblicare sui profili social di Facebook, Twitter e Instagram utilizzando l’hashtag #EuropeDirectVenezia e taggando i profili social di Europe Direct. In alternativa, le foto possono essere inviate infoeuropa@comune.venezia.it o via Whatsapp al 3458358360. Inoltre, i partecipanti riceveranno un omaggio in occasione della Festa dell’Europa, mercoledì 22 maggio 2019 alle 16 al Cinema Dante d’Essai (via Sernaglia 10 Mestre), che si celebrerà con la proiezione gratuita del film “La donna elettrica”, vincitore del Premio Lux 2018 del Parlamento europeo.

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento