Prima mattina di lavoro da sindaco per Luigi Brugnaro a Ca' Farsetti

Il nuovo primo cittadino ha incontrato i dirigenti, poi faccia a faccia con il patriarca. Mercoledì stretta di mano col prefetto. Si lavora per la Giunta

Luigi Brugnaro (twitter)

Prima mattinata di lavoro per il sindaco Luigi Brugnaro. Una mattinata iniziata poco dopo le 9 e trascorsa tra le stanze e i corridoi di Ca' Farsetti, per acclimatarsi in quella che sarà la sua "seconda casa" per i prossimi anni. Al suo fianco, per quello che potrebbe essere uno degli ultimi giorni con questa carica, il direttore generale del Comune Marco Agostini, che l'entourage del neo primo cittadino ha confermato che verrà sostituito. Dopo la conferenza stampa fiume di lunedì a Ca' Loredan (DETTAGLI), Brugnaro ha incontrato in serata e il giorno seguente tutti i dirigenti comunali, con cui naturalmente dovrà lavorare gomito a gomito. Compresa la segretaria generale Rita Carcò, prima di partire per Murano subito dopo l'ora di pranzo per impegni personali.

Sul piatto anche la tesissima situazione che coinvolge centinaia di dipendenti di Ca' Farsetti, alle prese con i tagli pesantissimi delle retribuzioni accessorie decisi dal commissario Vittorio Zappalorto. Durante la mattinata, dunque, la prima occhiata alle "carte". Perché non c'è tempo da perdere soprattutto sul fronte del bilancio. La situazione in cui versano le casse lagunari non è certamente rosea e secondo il commissario prefettizio Zappalorto, che a breve passerà il testimone di nuovo alla "politica", servirà ancora oculatezza.


Nel frattempo, però, continuano i confronti tra Brugnaro e i rappresentanti di partiti e liste che l'hanno appoggiato per la formazione della Giunta, per cui il nuovo titolare di Ca' Farsetti ha dichiarato che ci vorrà ancora una decina di giorni. Confermata la possibile apertura a possibili "volenterosi" renziani. Una squadra che avrà caratteristiche di trasversalità, come già annunciato nei giorni precedenti il ballottaggio di domenica scorsa. Sicura di un assessorato Francesca Zaccariotto, mentre la Lega Nord avrà due posti in Giunta con in più un suo esponente a ricoprire il ruolo di vicesindaco. Tra i papabili anche "mister preferenze" Simone Venturini e Renato Boraso. Ma c'è anche la carica di direttore generale da rinnovare: salgono in questo senso le quotazioni di Gian Angelo Bellati, persona stimata molto da Brugnaro.

Intanto per il nuovo sindaco naturalmente sono già iniziati i primi appuntamenti istituzionali: se martedì incontra il patriarca Francesco Moraglia, mercoledì alle 11 stringerà la mano del prefetto Domenico Cuttaia, con cui con ogni probabilità si parlerà anche dell'emergenza profughi. Dopodiché l'abbraccio alla sua squadra, la Reyer Venezia. Che andrà a Ca' Farsetti per porgere omaggio al nuovo sindaco e presidente dell'Umana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento