Il giorno delle elezioni europee. In 15 comuni veneziani si vota anche per il sindaco

Per le europee lo spoglio delle schede inizia dopo la chiusura delle urne, alle 23. Per le amministrative le operazioni di scrutinio cominciano lunedì 27 maggio dalle 14

Urne aperte dalle 7, domenica 26 maggio, si vota per le elezioni europee e, in 15 comuni del Veneziano, anche per le amministrative. I seggi sono aperti fino alle 23 e possono votare tutti i cittadini che hanno compiuto 18 anni presentandosi nel proprio seggio con un documento di identità e tessera elettorale. 

Elezioni per il rinnovo di 15 amministrazioni: tutti i candidati e le liste

Nella città metropolitana di Venezia sono chiamati alle urne, per le amministrative oltre che per le europee, 110 mila e 30 elettori. Si eleggono sindaco e Consiglio comunale di Spinea, comune più grande (con quasi 27 mila abitanti), Scorzè (con quasi 19 mila), Noale (con quasi 16 mila), e in altri 12 comuni con meno di 15 mila abitanti: Annone Veneto, Camponogara, Ceggia, Cinto Caomaggiore, Cona, Cincordia Sagittaria, Fossalta di Piave, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Meolo, Stra e Teglio Veneto.

Affluenza alle 12 per le europee nella città metropolitana

Affluenza alle 12 per i comuni veneziani che rinnovano il sindaco

Europee

Tutti i cittadini maggiorenni degli Stati membri sono chiamati a scegliere i rappresentanti del parlamento europeo composto da 751 deputati, compreso il presidente. L’Italia dovrà eleggerne 76. Il territorio italiano è diviso in cinque circoscrizioni (Nord-Occidentale, Nord-Orientale, Centrale, Meridionale e Insulare). La preferenza si esprime tracciando una x sulla lista prescelta. Accanto a ogni simbolo si possono indicare i nomi di massimo tre candidati, ma devono appartenere tutti alla stessa lista scelta. Nel caso di due o tre preferenze, bisogna sceglierli di genere diverso: non tre uomini o tre donne, quindi. Il voto è valido anche solo barrando il simbolo. La soglia di sbarramento è al 4%. 

Comunali 

Nei comuni con più di 15 mila abitanti per votare si traccia un segno solo sul simbolo di una lista, oppure si traccia una x sul simbolo di una lista, e una x sul nome di un candidato sindaco non collegato alla lista votata: così facendo si ottiene il cosiddetto voto disgiunto. Si può tracciare un segno solo sul nome del candidato sindaco, votando così solo per il candidato sindaco e non per la lista o le liste a lui collegate.

Meno di 15 mila abitanti

Nei comuni con meno di 15 mila abitanti il voto si esprime tracciando una x sulla lista o sul nominativo del sindaco. Non è possibile votare per un candidato alla carica di sindaco diverso da quello collegato alla lista. Per i comuni con meno di 5.000 abitanti si può esprimere la preferenza per un candidato al consiglio comunale. 

Spoglio

Mentre per le elezioni europee lo spoglio delle schede inizia subito dopo la chiusura delle urne, domenica 26 maggio alle 23, per le elezioni amministrative le operazioni di scrutinio cominciano lunedì 27 maggio dalle 14.

Affluenza alle 19 per le europee nella città metropolitana

Affluenza alle 19 per i comuni veneziani che rinnovano il sindaco

Ballottaggio

Si va al ballottaggio (solo nei comuni con più di 15mila abitanti) se nessun candidato sindaco raggiunge più del 50% delle preferenze al primo turno. Gli eventuali ballottaggi delle Comunali si terranno fra due settimane, il 9 giugno, dalle 7 del mattino alle 23.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

  • Sciopero del personale di Trenitalia: ecco quando

Torna su
VeneziaToday è in caricamento