Elezioni 2018 in Veneto: la Lega fa presa sulle donne, i Cinque Stelle drenano voti da tutti

Secondo uno studio dell'Istituto Ixè, tra i più giovani e gli anziani il Carroccio è oltre il 40% nella nostra regione, i pentastellati primeggiano invece tra trentenni e cinquantenni

La vincitrice del collegio uninominale di Venezia per la Camera, Giorgia Andreuzza (Lega Nord)

La Lega Nord fa il pieno tra i più giovani, i Cinque Stelle tra chi è di mezza età, "drenando" voti a tutti i partiti. Questa la fotografia principale scattata dall'istituto Ixè nella sua analisi dei flussi di voto e dei segmenti demografici di chi domenica si è recato al seggio per il rinnovo del Parlamento. Lo studio, che riguarda il Veneto, è stato effettuato in base a 950 interviste effettuate tra gennaio e febbraio 2018, riproporzionate in base ai risultati elettorali effettivi. 

Voto di genere

La relazione rivela che la Lega Nord, uno dei partiti vincitori della consultazione, specie a nordest, può contare su un voto soprattutto femminile (gli uomini che hanno votato Lega sono stati il 29,6% in Veneto, le donne il 34,9%). Discorso contrario per il Movimento Cinque Stelle, che, con il 24,4%, è risultato il secondo partito nella regione. Una percentuale che si innalza fino al 27,3% in campo maschile, rispetto al 21,4% del gentil sesso. Le altre formazioni che si sono presentate alle urne hanno differenze meno macroscopiche (Pd 18,6% tra gli uomini, 14,7% tra le donne), a esclusione di Forza Italia, che supera di mezzo punto percentuale il 10% grazie all'apporto del voto femminile (14,5%): gli uomini sono stati solo il 6,8%. 

voti donne ok-2

Il voto per classe d'età 

L'analisi ha riguardato anche le diverse classi d'età che si sono portate alle urne. Tra i 18enni o poco più la Lega raccoglie il 40,7% dei voti, una percentuale che lievita ulteriormente tra i 55enni, dove raggiunge il 49,1%. Il Carroccio lo votano i più giovani e i più anziani (anche se tra i pensionati è il Partito Democratico il primo partito, con il 29,2% dei consensi a fronte del 26,2% della Lega). Il Movimento Cinque Stelle, invece, può contare sul consenso delle fasce d'età intermedie: in Veneto è il primo partito - di gran lunga - tra coloro che hanno tra i 35 e i 55 anni (36% circa, la Lega si ferma a 22,2% e 29,4%). Il Partito Democratico piace comunque ai più giovani (tra 18 e 24 anni si "arrampica fino al 29,2%, per poi crollare al 4,22% tra chi ha tra 25 e 34 anni). Consensi anche tra i pensionati (29,2%). Forza Italia, invece, tra i giovani ha un peso residuale (3,7%), mentre arriva al 14,3% tra i cinquantenni. 

voto età-2

Flussi di voto

Lega Nord e Movimento Cinque Stelle hanno drenato voti ovunque durante questa consultazione. I pentastellati si sono intascati il 9,1% dei voti di chi nel 2013 aveva preferito il Partito Democratico e il 10% di coloro che si erano astenuti. Ma pesano anche i "transfughi" di Fratelli d'Italia (4,5%) e della Lega Nord (4,4%). Si rivela un voto effettivamente trasversale, anche se poco meno del 50% tra coloro che non avevano votato nel 2013 non l'hanno fatto nemmeno domenica. La Lega Nord allarga ulteriormente il proprio peso nella coalizione di centro-destra: il 43,1% di chi nel 2013 aveva scelto Forza Italia ora ha preferito il Carroccio.

voto flussi-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale drammatico a Noventa di Piave: morti tre ragazzi

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Scontro a Stigliano di Santa Maria di Sala, morta una ragazza

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

  • Infermiere preso a calci e pugni da un paziente: si dovrà operare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento