Brugnaro a Bruxelles: "Venezia diventerà modello di turismo sostenibile"

Il primo cittadino ha partecipato, mercoledì, al “High-level conference on Tourism” all'emiciclo di Bruxelles. Al centro del dibattito, l'annoso tema del turismo

Giovedì mattina il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha partecipato al convegno “High-level conference on Tourism” presso l'emiciclo di Bruxelles. Assieme al presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, e a Yang Yanyi, ambasciatore cinese e capo della missione cinese all’Unione Europea, Brugnaro ha lanciato il 2018 come Anno del Turismo Europa - Cina, che sarà inaugurato proprio a Venezia il 19 gennaio prossimo. Il Sindaco ha avuto altresì modo di incontrare anche Irina Bokova, direttore generale dell'UNESCO: un'occasione per ringraziarla per il grande lavoro fatto assieme per Venezia.

"Grazie presidente Antonio Tajani per aver invitato me e la città di Venezia - ha esordito il sindaco. Un caro saluto a Irina Bokova, direttore generale dell'Unesco, che con le sue sollecitazioni ci ha impegnato a dare delle risposte complicate a dei problemi complessi che da decenni affliggono Venezia. 

Turismo, un valore

Il turismo per noi è un valore perché parliamo di persone che amano la nostra Città ed è per questo che abbiamo lanciato la campagna #EnjoyRespectVenezia. Chi ama questa città non la deve rovinare, ma deve saperla rispettare. Le prime misure che abbiamo messo in campo in questa direzione le abbiamo concordate con il Governo italiano e con l'Unesco stesso e sono volte a informare gli operatori e i turisti nelle varie lingue affinché il messaggio sia comprensibile a chiunque. Venezia ha delle giornate in cui si verificano dei picchi non prevedibili di presenze turistiche: questo accade soprattutto d'estate quando c'è maltempo e dalle spiagge molte persone decidono di venire a visitare la nostra Città. Per questo abbiamo finanziato una centrale unica di controllo, come quella che è stata realizzata a New York, per garantire e controllare la sicurezza, il decoro e la vivibilità di Venezia. Non è facile riuscire a spiegare in quattro minuti la difficoltà di gestire questa città, che ha costi di manutenzione estremamente alti. Voglio però lanciare un messaggio a tutti: noi amiamo le persone e siamo contenti di accoglierle a Venezia.

"Via della Seta fulcro dell'anno del turismo"

Il 19 gennaio 2018 ci sarà, proprio nella nostra città, l'apertura ufficiale dell'Anno del Turismo Europa – Cina. Venezia, punto focale della Via della Seta, diventerà protagonista di un importantissimo evento. Siamo ben contenti di ospitare gli amici cinesi, con i quali abbiamo in comune una grande cultura e storia. Ma il vero obiettivo è sviluppare l'area di Porto Marghera, uno dei più grandi porti industriali europei, che, negli anni passati, è andato in declino, causando la perdita di oltre 30mila posti di lavoro. Dobbiamo impegnarci a rilanciare l'industria, la manifattura, l'attività portuale, il mondo del terziario, anche avanzato. Investendo in questi ambiti, probabilmente, riusciremo a compensare l'impatto che il turismo ha sulla città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Possiamo quindi quasi dire che il rilancio delle fabbriche e della manifattura a Porto Marghera diventa il modo migliore per rispondere alle pesanti sollecitazioni che ci arrivano dal turismo. Mi auguro che la nostra esperienza possa diventare utile agli altri centri e alle altre città: per questo saremo sempre disponibili al dialogo con la Comunità internazionale. Infine, credo che prossimamente il Governo italiano sarà pronto a dichiarare ufficialmente che le grandi navi non passeranno più davanti a San Marco e alla Giudecca. Noi continuiamo a crederci - ha concluso Brugnaro - e vi ringraziamo per averci invitato a raccontare la nostra esperienza. Stateci vicino, noi proveremo le misure di sostenibilità che vi abbiamo raccontato e poi le metteremo a disposizione delle altre città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento