Sicurezza e turismo, il sindaco tira le somme: «Venezia è ripartita»

Conferenza stampa di fine anno con i risultati raggiunti e quelli attesi. «Bilancio in pareggio e servizi mantenuti, passi avanti su ambiente e mobilità»

La conferenza di fine anno (foto Twitter)

Turismo, residenzialità, ambiente, sicurezza. Questi e altri i temi affrontati oggi nel corso della tradizionale conferenza stampa di fine anno tenuta dall'amministrazione veneziana. Il sindaco Luigi Brugnaro ha lanciato un messaggio: «La città ha ripreso a camminare», riportando innanzitutto i primati ottenuti nel 2018: «Prima città in Italia oltre i 200mila abitanti per gestione dei rifiuti, prima per uso dei trasporti pubblici, per utilizzo dei fondi PonMetro. Seconda migliore città per disoccupazione giovanile». E poi il contrasto allo spaccio: «Abbiamo sequestrato oltre 1 chilo e mezzo di eroina e conquistato il premio Anci per la migliore operazione di polizia locale».

Riqualificazione a Mestre e Marghera

Sul fattore sicurezza urbana ha insistito l'assessore Giorgio D'Este, il quale ha ricordato che negli ultimi tempi il Comune ha acquistato 13 auto di servizio per il controllo del territorio. Ma anche che, grazie alla retata di via Monte San Michele, c'è stata una ripresa del valore immobiliare delle abitazioni» nell'area della stazione. Ci si aspetta un processo di riqualificazione simile anche sul versante opposto, quello di Marghera, grazie alla realizzazione della nuova questura il cui iter è stato avviato proprio pochi giorni fa. L'assessore Paolo Romor, poi, ha fatto menzione dei 200 nuovi vigili assunti (oltre che di 32 nuove insegnanti). Sul punto è critica la Rsu comunale, che replica: «Venezia è l'unico Comune che ha ridotto lo stipendio ai dipendenti e che non firma il rinnovo di contratto».

Residenzialità

«Stiamo efficientando la macchina comunale - ha ribadito Brugnaro - Siamo riusciti ad alleggerire i costi, abbassare il debito pubblico e trovare risorse per interventi e progetti». Come i «circa 12 milioni di euro investiti in questi anni sulla residenzialità» evidenziati dalla vicesindaco Luciana Colle. E in particolare 7,2 milioni per favorire il ripopolamento del centro storico, con la ristrutturazione di 168 appartamenti pubblici da rimettere a disposizione della popolazione. «Gli ultimi bandi che abbiamo lanciato, rivolti a under 30 e a giovani coppie, si concentrano su ragazzi che vogliano venire a studiare a Venezia per poi rimanerci - ha spiegato Mar -. Stiamo sviluppando il progetto di governance territoriale del turismo. Ricordiamo il blocco di take away e plateatici, ma anche il il payoff EnjoyRespectVenezia, famoso nel mondo. E poi il format delle Città in Festa, con più di 1.500 eventi, che a Natale ha portato un +25% d'incassi per le categorie». In questo senso dovrebbe andare anche il ticket di ingresso a Venezia, una sorta di tassa di sbarco a carico dei turisti pendolari per la quale si attende l'approvazione definitiva della legge di Bilancio da parte della Camera. Massimiliano De Martin, assessore all'Urbanistica, ha ricordato l'introduzione del blocco dei cambi d'uso da residenziale a turistico, che - a partire dal 2017 - vanno discussi di volta in volta in Consiglio.

Servizi e scuole

Sul tema finanze, l'assessore Michele Zuin ha sottolineato la capacità di «garantire i servizi portando il bilancio in pareggio. Diminuiti deficit in parte corrente e debito, ora la cassa è in attivo e dal 2019 avremo una riduzione della Tari». Simone Venturini ha invece ricordato il raddoppio dei posti letto dedicati ai senzatetto e i nuovi servizi di supporto agli adolescenti e contrasto alla droga, oltre che «le Ipab riportate in attivo». Capitolo scuole: «Tutti gli istituti scolastici ora hanno il certificato di prevenzione incendi - ha riportato l'assessore Francesca Zaccariotto - Sono state installate telecamere negli asili nido e spesi 2 milioni di euro per rimuovere barriere architettoniche». Passi avanti nella mobilità: «Sono stati acquistati 60 nuovi autobus per l'Actv - ha detto l'assessore Renato Boraso - L'anno prossimo, invece, sarà indetta la gara per la mobilità elettrica al Lido. In terraferma ci sono basi per 1000 stalli  "smart parking", in laguna l'ok a 13 nuove darsene».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lutto a Noale per Federico, morto a 22 anni

  • Cronaca

    Il salone nautico di Venezia a Dusseldorf, Brugnaro: «Venite a visitarlo in barca»

  • Sport

    Umana Reyer in difficoltà, Telekom Basket Bonn vince a casa degli orogranata

  • Cronaca

    I minori possono acquistare gli alcolici al distributore: scatta il sequestro

I più letti della settimana

  • Tragedia a Spinea: si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

  • Lutto a Noale per Federico, morto a 22 anni

  • Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

  • Incidente a Ca' Bianca tra tre automobili: morto un uomo, 3 feriti gravi

  • Un'altra aggressione per strada a Venezia

  • Sciopero nazionale, i dipendenti Actv incrociano le braccia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento