Chioggia si esprime sulle navi: «No alle crociere giganti in laguna»

Lo afferma il sindaco Alessandro Ferro: «Sono stato l'unico al Comitatone del 7 novembre dello scorso anno a votare contro la delibera che non poneva limiti massimi di tonnellaggio»

Foto: il sindaco di Chioggia Alessandro Ferro, immagine da Facebook

Chioggia torna a esprimersi sulle grandi navi in laguna con il sindaco 5 Stelle Alessandro Ferro, ribadendo al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli: «la contrarietà della nostra amministrazione a sostenere una visione della croceristica di fatto insostenibile per l'ambiente, con navi giganti da 200 mila tonnellate».

«Navi sì ma piccole»

«Sono stato l'unico al famoso Comitatone del 7 novembre dello scorso anno a Roma a votare contro la delibera che non poneva limiti massimi di tonnellaggio per le navi in laguna. Chioggia – continua Ferro – è ancora disponibile a sgravare il traffico da Venezia, accogliendo però navi medio-piccole dalle 40 alle 50 mila tonnellate, perché abbiamo rispetto della città e dell'ecosistema lagunare nella sua interezza. Tengo moltissimo al rilancio del porto della nostra città, che paga ancora per una confusione decisionale tra enti, che dovrebbe però risolversi in tempi brevi: uno sviluppo sostenibile deve passare anche dall'elaborazione del nuovo piano regolatore, dallo scavo dei canali e dall'istituzione di ufficio dell'Autorità di Sistema a Chioggia. Serve fare squadra pensando al futuro, soprattutto occupazionale dei giovani del territorio».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inchiesta sulla camorra: indagata anche la presidente della Camera penale

  • Cronaca

    Venezia, chiuso il locale "Ai Biliardi" per disturbo della quiete pubblica

  • Mestre

    Documenti falsi: arrestato un uomo all'ufficio anagrafe

  • Cronaca

    La valigetta rubata e recuperata dalla camorra, l'ex imprenditore e il "braccio destro"

I più letti della settimana

  • Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Colpo alla camorra in Veneto, arrestato anche il sindaco di Eraclea. Sequestri per 10 milioni

  • Soldi addebitati dal conto corrente: boom di segnalazioni per la nuova truffa

  • Voti dalla camorra in cambio di favori: arrestato Mirco Mestre, sindaco di Eraclea

  • Incidente all'alba: morto un 19enne. Ferito un giovane di Scorzè

  • Un male incurabile se la porta via a 34anni, si era trasferita da poco a Noale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento