La "guerra di Marchi" arriva alla Camera: "Attacchi contro il governo"

Il parlamentare Pd Andrea Martella in un'interrogazione ha chiesto al ministro Corrado Passera se fosse al corrente delle iniziative di Save per arrivare alla firma del contratto di programma

"Su richiesta del direttore generale il Consiglio ha rinviato l'esame del contratto di programma con la società Save che gestisce l'aeroporto di Venezia, al fine di verificare ulteriormente la possibilità di giungere a una soluzione condivisa con il ministero vigilante, in modo da arrivare in breve tempo alla stipula del contratto". Lo riferisce Enac al termine del consiglio di amministrazione.

E la querelle riguardante la firma del contratto di programma tra Save, società di gestione dell'aeroporto Marco Polo, ed Enac quest'oggi è arrivata anche alla Camera con un'interrogazione del parlamentare del Partito Democratico Andrea Martella secondo cui nello scalo lagunare prosegue "un clima di agitazione e di contestazione da parte di Save nei confronti del governo, che si manifesta agli occhi dell'utenza con 'spot' su cartellonistica fissa, con contenuti a senso unico e con una modalità contraria al dovere dell'ente di confrontarsi con il governo stesso nelle sedi appropriate". Questo uno dei passaggi dell'interrogazione presentata oggi dal parlamentare del Pd Andrea Martella al ministro dei Trasporti Corrado Passera.

L'esponente democratico riassume le precedenti tappe della vicenda legata alla firma del Contratto di programma e agli adeguamenti tariffari e il fatto che "lo stesso ministro, intervenendo nel corso di un'audizione tenutasi in commissione Trasporti della Camera ha dichiarato, a proposito della stipula del contratto, che "per arrivare alla firma le parti devono essere d'accordo e le parti non sono d'accordo".

"In questi giorni - segnala ancora il parlamentare al ministro - è comparso, nella zona di transito passeggeri tra l'aerostazione veneziana e il parcheggio auto, un cartello predisposto da Save che riporta le seguenti parole, in riferimento alla realizzazione della navetta di collegamento su rotaia denominata 'People mover': 'Pronto da 8 anni ma fermo per colpa del governo e della sua burocrazia! Il governo e la sua burocrazia lo tengono bloccato alla stazione. A quando la formalizzazione del contratto di programma, fermo da settembre 2003, che consente l'adeguamento delle tariffe bloccate da 10 anni e la realizzazione del Piano investimenti Save?".

Martella ha chiesto a Passera "se è al corrente della situazione; quali siano le sue valutazioni in merito; quale sia lo scenario o i possibili esiti in merito alla questione degli adeguamenti tariffari". (ANSA)

 

LO "SCIOPERO" DEGLI INVESTIMENTI DI SAVE

IL PREFETTO "STOPPA" MARCHI Per questioni di ordine pubblico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Investito da un camion, ciclista muore a Fiesso d'Artico

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

  • Portata nei bagni della discoteca e violentata, la denuncia di una 18enne

  • Auto rovesciata in fossato, un ferito

Torna su
VeneziaToday è in caricamento