Un luogo pubblico veneziano da intitolare a Enrico Berlinguer

Fondazione Rinascita raccoglie le prime firme per la proposta da presentare all'amministrazione comunale. Costituito un comitato a cento anni dalla nascita del segretario del partito comunista italiano

Foto della Fondazione Rinascita 2007

«Un luogo pubblico, un parco, un bene per Enrico Berlinguer, un politico del popolo». Lo chiede la Fondazione Rinascita 2007 Alla vigilia del centesimo anniversario della nascita al segretario del Partito Comunista Italiano. 

Le firme

«In poco più di un giorno abbiamo raccolto le prime cento adesioni e da domani continueremo a raccogliere le firme per presentare la proposta all'amministrazione comunale». Sul sito della fondazione (www.fondazionerinascita2007.it) si possono scaricare i moduli (che andranno poi consegnati nella nostra sede) per poter firmare la petizione. Tra i primi firmatari ci sono i segretari provinciali dei Ds, Pds e Pci, alcune personalità del mondo politico veneziano, rappresentanti dell'associazionismo, persone che attorno a questa proposta hanno ritrovato un'unità d'intenti. Nelle prossime settimane la Fondazione presenterà anche le iniziative pubbliche sulla figura di Berlinguer.

Il segretario a Venezia

«Berlinguer è stato un comunista, un grande innovatore, un uomo delle istituzioni, soprattutto un uomo del popolo, amato dal suo popolo e non solo, per la sua umiltà, la grande lealtà, il coraggio delle scelte. La nostra città è sempre stata vicina a Berlinguer. Lo ha accolto nella piazza intitolata al partigiano Ferretto così come nel comizio ai giardini di Sant'Elena, nella storica sede di via San Girolamo così come nel capannone del Petrolchimico e lo ha accolto nel suo ultimo viaggio lungo corso del Popolo salutato da migliaia di cittadini».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento