Ministro Cancellieri, attacco agli evasori: "Onesti non ne possono più"

La titolare del Viminale, stamattina al palazzo della Prefettura per la firma di un protocollo di legalità nella pubblica amministrazione: "E' giusto combatterli in ogni modo"

Per il ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri, "l'evasione fiscale deve essere combattuta in tutti i modi. Può essere scelta una linea piuttosto che un'altra, ma va comunque combattuta perchè i cittadini che pagano le tasse non ne possono più di vedere altri cittadini che non le pagano. Quindi è giusto per equità che tutti devono dare il loro contributo. Quindi l'evasione va combattuta". La titolare del Viminale lo ha detto a Venezia, dove ha partecipato alla firma del Protocollo di legalità ai fini della prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore dei contratti pubblici tra Prefetture, Regione, Province e Anci.

Rispondendo a una domanda sulle modalità dei controlli dell'Agenzia delle Entrate a Cortina, il ministro ha rilevato che "quelli possono essere fatti contestandoli sull'immagine o meno, ma è importante che si cresca nella cultura che tutti debbano dare il loro contributo, perché se lo danno tutti, tutti daranno meno".

 

PATTO DI STABILITA' - In merito alle questioni legate al patto di stabilità, il ministro degli Interni Anna Cancellieri ha spiegato che "il problema dei pagamenti è già stato oggetto di discussione in Consiglio dei ministri. Il ministro Passera - ha aggiunto - sta lavorando su questo tema e mi auguro si possano dare risposte in tempi brevi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento