Bettin in trincea: "Un Comune che multa i poeti non è il mio Comune"

L'assessore alle Politiche giovanili spiega che il regolamento urbano sull'arte di strada verrà cambiato e che a ottobre inizierà una sperimentazione "informatica" di gestione delle performance

"Un Comune che multa i poeti non è il mio Comune. Un Comune che zittisce un coro che intona “Signore delle cime”, una delle canzoni più belle e universali, non è il mio Comune. Non ci resterei un minuto di più, di fronte a questi episodi, se questa non fosse l’amministrazione che sta per cambiare il vecchio regolamento sull’arte di strada, da cui dipendono questi episodi". Questa la rassicurazione dell'assessore alle Politiche giovanili Gianfranco Bettin sulle vicende che hanno interessato un "poeta di strada" multato per occupazione di suolo pubblico e un coro di giovani turisti che in piazza San Marco avevano deciso di "regalare" un omaggio canoro alla città.

"L’obiettivo - continua l'assessore - è esattamente quello di superare l’attuale situazione e di arrivare alla definizione di Venezia “città amica della musica e dell’arte di strada”, in grado di ospitare dignitosamente gli artisti che hanno fatto degli spazi urbani il contenitore della loro creatività". Il Comune da alcuni mesi sta lavorando con la Federazione dell'arte di strada (Fnas) per sviluppare un sistema informatizzato di gestione dell'arte di strada chiamato "strad@aperta".

"Venezia - conclude Bettin - sarà la prima grande città in Italia che dal prossimo ottobre sperimenterà questo sistema che consentirà da un lato una maggiore diffusione, qualità e distribuzione “sostenibile” delle performance nei diversi spazi che sono stati individuati su tutto il territorio comunale, dall’altro di semplificare sia le procedure per le richieste dei permessi da parte degli artisti che l’attività di gestione e controllo degli uffici dell’amministrazione comunale".
 
La fase sperimentale del progetto terminerà a febbraio 2013, cui seguirà l’avvio a regime del sistema informatico. Naturalmente dopo che il regolamento comunale sull'arte di strada sarà cambiato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento