Spari a Roma, il Pd scrive alla commissione antimafia

Pellicani: «Quanto accaduto ritengo debba essere oggetto di un adeguato approfondimento»

Foto: Manuel Mateo Bortuzzo da Instagram

Si trova in condizioni critiche il nuotatore trevigiano, Manuel Mateo Bortuzzo, ferito da un colpo d'arma da fuoco nella notte tra sabato e domenica a Roma. Un proiettile vagante lo avrebbe raggiunto a un fianco perforandogli un polmone, mentre si trovava fuori da un pub all'Axa, fra Ostia e la Capitale. All'indomani del fatto, il parlamentare veneziano del Partito Democratico, Nicola Pellicani, in veste di componente della commissione antimafia, ha scritto al presidente Nicola Morra «affinché l'argomento venga adeguatamente approfondito all'interno della commissione».

Criminalità

«Quanto accaduto - scrive Pellicani -  ha destato sconcerto e indignazione in tutto il Paese, in particolare nella mia regione, il Veneto. Il giovane colpito da un'arma da fuoco. Si presume addirittura che il giovane colpito, è che ora versa in condizioni gravi, non fosse il bersaglio di chi ha sparato. Purtroppo Roma, come è stato dimostrato da numerose inchieste giudiziarie, è teatro di episodi violenti molto gravi, legati anche alla criminalità organizzata. E sempre più spesso si registrano episodi violenti nelle vicinanze dei locali notturni. Solo una settimana fa un video, divenuto presto virale, riportava il ferimento di due addetti alla sorveglianza di una discoteca investiti da una automobile. C'è una recrudescenza di tali episodi che non possono essere derubricati e che richiedono alle istituzioni un necessario approfondimento anche per il peso sociale che hanno».

Le famiglie

«Ciò che accade nel mondo della movida notturna - continua Pellicani - deve essere oggetto di adeguata attenzione, non può diventare terra di nessuno. C'è la legittima preoccupazione dei genitori di sapere dove vanno a divertirsi i propri figli, c'è la preoccupazione degli operatori di sicurezza e delle forze dell'ordine, c'è il tema delle infiltrazioni di micro e della macrocriminalità. Tutto questo ritengo possa essere oggetto di un adeguato approfondimento da parte della nostra Commissione. Le chiedo quindi di valutare l'opportunità, nelle modalità che si riterranno più consone, di trattare tutte le questioni richiamate in premessa, partendo proprio dal caso di cronaca».

Potrebbe interessarti

  • Il Cibo del Risveglio: il convegno nazionale su come vivere fino a 120 anni

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

  • Memoria olfattiva: cos'è e come viene sfruttata dal marketing

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

  • Festival Show fa tappa a Mestre con Lo Stato Sociale, Dolcenera, Fausto Leali e tanti altri

  • Schianto tra un'auto e una moto lungo la Romea: un ferito grave e traffico nel caos

Torna su
VeneziaToday è in caricamento