Sgombero Ca' Tron, Gianfranco Bettin: "Sarebbe un'opportunità persa"

L'assessore comunale alle Politiche giovanili si offre come interlocutore per trovare una soluzione per il collettivo studentesco: "L'amministrazione conferma la sua disponibilità"

“L’eventuale sgombero – di cui danno notizia le cronache - dello spazio utilizzato all’interno di Palazzo Tron dal collettivo di studenti che da circa due anni promuove iniziative rivolte alla popolazione studentesca ma anche alla città nel suo insieme, priverebbe Venezia di un’opportunità importante". E' quanto scrive in una nota l'assessore comunale alle Politiche giovanili, Gianfranco Bettin.

"In questo periodo, infatti, il collettivo studentesco ha animato dibattiti e sostenuto proposte di indubbio valore civico e culturale - continua l'assessore - oltre che di specifica rilevanza all’interno dell’ambiente universitario e giovanile cittadino, qualificandosi come una realtà vitale, capace di esprimere analisi critiche ed elaborazioni positive di interesse generale, oltre che di offrire occasioni di aggregazione e divertimento intelligenti. E’ dunque auspicabile che non si proceda unilateralmente sgomberando questo utile spazio di incontro e di confronto e che, tra collettivo studentesco e Università (un ateneo da sempre lungimirante), si giunga a un dialogo capace di garantire la continuità di questa significativa esperienza. Se qualcosa può fare l’amministrazione comunale per favorire questa soluzione, confermiamo la nostra piena disponibilità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

  • Auto fuori strada, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento