Un voucher da 180 euro per lo sport dei bambini della Città metropolitana

Continua l’iniziativa 6Sport che quest’anno consentirà a quasi 1500 nati nei 44 comuni, che nel 2019 hanno compiuto il sesto anno di età, di iniziare un’attività sportiva

campo dal calcio

Prosegue e si rinnova il progetto 6Sport: circa duemila voucher metropolitani da 180 euro verranno corrisposti per avviare allo sport i bimbi di 6 anni residenti nei 44 comuni della Città metropolitana: sono circa 1500 nati che nel 2019 hanno compiuto il sesto anno di età.

L'iniziativa

Per aderire all’iniziativa c’è ancora tempo ma i numeri finora registrati confermano la bontà del progetto che ha previsto un investimento di 1.200.000 euro da parte della Città metropolitana, confermandolo per tre anni, e che lo stesso Comune di Venezia ha riproposto per i bambini che hanno compiuto i 7 anni di età, fidelizzando le famiglie che già lo scorso anno avevano aderito portando i loro figli a praticare uno sport per la prima volta. Il successo di adesioni è riconosciuto anche dal numero di associazioni e società sportive, 304, che hanno aderito all’iniziativa iscrivendosi al portale dedicato al progetto. I numeri parlano di circa 2000 voucher emessi, tra il progetto 6 Sport metropolitano e il 6Sport+1 collegato unicamente al Comune di Venezia per chi ha compiuto i 7 anni. I corsi pubblicati in vetrina, e quindi la scelta che possono operare le famiglie dei bimbi e delle bimbe di 6 e 7 anni che hanno aderito al progetto, sono finora 1038 di cui 561 per 6Sport, 178 per 6Sport+1 e 299 liberi.

Le società sportive

Tra le famiglie dei 44 Comuni della Città metropolitana, oltre a Venezia che fa la parte del leone, avvantaggiata non solo dal numero di bimbi ma anche dal fatto che l’iniziativa era già conosciuta, spiccano San Donà di Piave, Mira, Jesolo, Musile di Piave, Spinea, Scorzè e Chioggia e Mirano.

Il portale messo a disposizione delle associazioni e delle società sportive si trova all’indirizzo http://6sport.cittametropolitana.ve.it/. Qui ci si potrà accreditare al sistema, accedendo anche tramite Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Sul portale si trovano nella vetrina on-line i corsi sportivi, il cui costo potrà essere parzialmente coperto dal voucher, mentre la quota del corso sportivo eccedente il valore del voucher, rimarrà a carico dei genitori.

Come viene versato

La Città metropolitana verserà l’importo del voucher all’associazione/società sportiva che organizza il corso in due rate: la prima entro febbraio 2020, non superiore al 35% dell’ammontare totale del voucher, e solo nel caso in cui il bambino si sia effettivamente iscritto e frequenti le lezioni del corso sportivo, la seconda quando il bambino abbia partecipato almeno al 50% delle lezioni totali e comunque entro il mese successivo alla fine del corso.

Giovedì 24 ottobre 2019 alle 16.30 l’Auditorium del Centro Servizi di Mestre di via Forte Marghera ospiterà un ulteriore incontro organizzato dalla Città metropolitana di Venezia con le associazioni e le società sportive del territorio che hanno aderito al Progetto 6Sport metropolitano. L’appuntamento, che prosegue l'attività informativa sul progetto iniziata con gli incontri del 25 luglio e 5 settembre 2019, è finalizzato a mostrare le nuove funzionalità del portale 6sport metropolitano, in particolare con riferimento alla parte di inserimento delle presenze e della conseguente rendicontazione finalizzata alle richieste di rimborso dei vouchers.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento