mercoledì, 23 luglio 21℃

La vela diventa "festa pop", in 100mila a piedi e in barca per l'America's Cup

Gente di ogni età a Venezia per assistere alle regate di sabato tra yacht, barchini e seggiole. Neozelandesi esterrefatti: "Sembra di essere da noi". E le regate passano in secondo piano

Gabriele Vattolo 19 maggio 2012

Tutti concordi alla conclusione delle regate odierne dell'America's Cup: lo spettacolo più grandioso lo si è visto sulle rive, letteralmente prese d'assalto da oltre 100mila persone vogliose di far parte della "festa della vela". E festa è stata, in effetti. Un grande evento popolare, tra barche, barchini, yacht e gente assiepata su ponti e fondamenta. Questo è il messaggio principale che Venezia lancia alla Coppa America: questo sport nella città lagunare, ma anche in Italia, è entrato nel cuore dei tifosi, che tifano Luna Rossa "come fosse la Nazionale della vela", (il copyright è di Max Sirena, lo skipper di Luna Rossa, che sta vivendo giorni da star qui in Arsenale).

La competizione sportiva, così, passa in secondo piano. Con Luna Rossa Swordfish che taglia per prima il traguardo a San Marco nella regata iniziale per poi finire ultimissima e staccata nella seconda. Poco male. Domani nella regata finale ci si giocherà tutto, iin virtù di una classifica parziale apertissima, con i francesi di Team Energy che rimangono in vetta con 44 punti, tallonati dai due Ac45 di Luna Rossa, entrambi a 43 punti. Quarto incomodo Team New Zealand, a 42 punti. A seguire gli altri, che possono ancora dire la loro: Oracle Spithill 38, Artemis e Korea 37, Oracle Bundock 22, China 18 punti.

Dal punto di vista logistico la città ha retto non con pochi problemi l'afflusso di persone. A piazzale Roma problemi con i vaporetti e assessore alla Mobilità Bergamo che ha chiesto ad Actv di mettere in acqua tutta la flotta a disposizione. I parcheggi a piazzale Roma e al Tronchetto sono andati esauriti in poche ore, costringendo chi volesse raggiungere Venezia a utilizzare i mezzi pubblici da Mestre.

La giornata odierna, e come potrebbe essere altrimenti, è stata caratterizzata anche dalle tragiche notizie arrivate da Brindisi, in cui una giovane studentessa ha perso la vita nello scoppio di un ordigno vicino alla sua scuola. Per questo motivo il sindaco Giorgio Orsoni ha chiesto a equipaggi e persone sulle rive di osservare un minuto di silenzio. E l'onda lunga della cronaca arriverà a domani, quando, in vista della Festa della Sensa e della conclusiva cerimonia dello Sposalizio con il mare, il coordinamento delle Società Remiere ha invitato tutti i rematori a listare a lutto i gonfaloni delle barche.

LA NOSTRA DIRETTA DELLE REGATE DEL 19 MAGGIO

IL 'CAPO' DEI NEOZELANDESI: "VENEZIA ANDREBBE PAGATA PER LO SPETTACOLO"

LA REPLICA DELLE REGATE DEL 19 MAGGIO 2012

IL RESOCONTO DELLA GIORNATA DI VENERDI 18 MAGGIO (Trionfo di Luna Rossa)

IL RESOCONTO DELLA GIORNATA DI GIOVEDI 17 MAGGIO (Lo spettacolo al Lido)

 

MAX SIRENA: "IMPRESSIONANTE QUANTI TIFOSI ABBIAMO, GRAZIE VENEZIA"

Il player è in fase di caricamento: attendere in corso...

 

AMERICA'S CUP A VENEZIA: LO SPECIALE

Annuncio promozionale

Castello
America's Cup
Venezia

Commenti