L'Ascoli ricaccia il Venezia nell'incubo playout: fatale il rigore trasformato da Ardemagni

Gli arancioneroverdi perdono la trasferta al "Del Duca" con il penalty siglato dall'attaccante nel primo tempo e ripiombano nell'incubo

Il presidente Tacopina e mister Csomi (foto: facebook)

Al "Del Duca" di Ascoli il Venezia prova a dare continuità all'importantissima vittoria dei giorni scorsi contro il Foggia.

Primo tempo

La prima frazione non regala sprazzi di gran calcio, complice il meteo piovoso, e praticamente fino alla mezz'ora le due squadre quasi non si affacciano nell'area avversaria. Al 36', poi, l'episodio chiave della partita: l'arbitro ravvisa un fallo di mano di Coppolari in area che scatena l'ira di Cosmi. Il direttore di gara è irremovibile e fischia il rigore. Dal dischetto va Ardemagni che non sbaglia. Reazione di rabbia del Venezia che rischia il pareggio nel giro di pochi secondi: Zennaro, però, non trova lo specchio della porta e si va così al break.

Secondo tempo

Nella ripresa ci riprova ancora l'Ascoli che rischia di raddoppiare: la botta dalla distanza di Rubin fortunatamente per gli arancioneroverdi si spegne sul fondo. Il Venezia in questi primi minuti sembra non esserci con la testa e l'ammonizione di Vrioni per un fallaccio commesso appena 60 secondi dopo il suo ingresso in campo ne è la prova. Cosmi, allora, striglia i suoi e poco prima della mezz'ora il Venezia si sveglia confezionando tre occasioni da far tremare l'intero stadio marchigiano: Lombardi, Segre e Coppolaro non riescono a trovare il gol del pari. Il momento di massimo sforzo non premia però i lagunari: anzi, nel finale c'è ancora tempo per vedere i padroni di casa tentare di chiuderla ma si resta sullo 0-1. Per Cosmi, comunque, un brusco ritorno alla realtà che ricaccia in testa ai suoi (e ai tifosi) l'incubo playout.

ASCOLI-VENEZIA 1-0

RETI: 36′ pt Ardemagni rig.

ASCOLI (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Andreoni, Brosco, Valentini, Rubin; Cavion (25′ st Casarini), Troiano, Frattesi; Ciciretti (31′ st Padella); Rosseti, Ardemagni (41′ st Ngombo). A disposizione: Lanni, Scevola, Quaranta, D’Elia, Iniguez, Baldini, Chajia, Coly, Ganz. All.: Vivarini

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Domizzi; Zampano Zennaro, Besea (25′ st Suciu), Pinato (5′ st Segre), Lombardi; Bocalon, Rossi (15′ st Vrioni). A disposizione: Facchin Lezzerini, Fornasier, Cernuto, Mazan, Schiavone, St Clair, Zigoni. All.: Cosmi

ARBITRO: Marinelli di Tivoli

AMMONITI: Zampano, Vrioni, Casarini, Modolo, Ciciretti

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento