Fatale Brindisi per la Reyer: all'ultimo quarto la resa degli orogranata

La squadra di casa si porta a casa due punti fondamentali per la corsa playoff. L'Umana si allontana da Milano

Un momento della gara (foto: reyer.it)

Dopo un ottimo match, l’Umana Reyer si blocca nell’ultimo quarto ed esce sconfitta dal PalaPentassuglia di Brindisi: 71-65 il finale a favore dell’Happy Casa.

Primo quarto

Stone non recupera e tra i 12 debutta Kennedy, con Haynes, Tonut, Bramos, Daye e Watt in quinbtetto. L’inizio orogranata è ottimo (0-5 all’1’30” con Watt e Daye), con Brown che sblocca Brindisi al 2′. Watt e Haynes ritrovano il +5 (4-9 al 3′), con Brown unico a provare a tenere a galla i padroni di casa (suoi i primi 10 punti brindisini, dopo che Daye e Tonut avevano firmato l’8-14 al 5’30”). L’Umana Reyer gira ottimamente palla, con Watt che firma il 10-19 al 7′, poi la tripla di Tonut dà la doppia cifra di vantaggio (12-22) all’8′ e la ribadisce con la schiacciata su bel recupero di Biligha (14-24) al 9′, poi Zanelli chiude i primi 10′ sul 16-24.

Secondo quarto

Moraschini riavvicina Brindisi in avvio di secondo quarto (21-24 all’11’), con Watt che diventa il top scorer a quota 12 con 4 di fila (21-28 al 12′) e Kennedy che debutta in maglia orogranata. Arriva però il momento di Chappell e Wojciechowski, con Brindisi che impatta a quota 30 al 14’30” e, dopo una fase confusa, trova il primo vantaggio del match al 16′ con Moraschini (32-30). Vidmar e Daye interrompono il parziale di 8-0, riportando avanti gli orogranata (32-34 al 17’30”), con poi il nuovo controsorpasso dei padroni di casa (36-34 al 18’30”) e Bramos che si sblocca al 19′ con la tripla del 36-37, che sarà il punteggio anche all’intervallo lungo.

Terzo quarto

Si riparte con lo stesso starting five del primo tempo e con lo stesso 0-5 (autori Daye e Tonut) per il 36-42 al 21’30”. Brown e Wojciechowski riavvicinano Brindisi sul 40-42 al 22’30”, ma Watt e Daye ritrovano subito il +6 (40-46 al 23’30”). La difesa dell’Umana Reyer alza l’intensità, con Bramos e la tripla di Haynes che, dall’altro lato del campo, rimettono la doppia cifra di vantaggio (41-51) subito dopo metà quarto. Il divario aumenta con Tonut e Daye (41-55) al 27’30” e soli 5 punti subiti in oltre 8′. Brindisi ci prova con le triple (47-57 al 29′) e, con la schiacciata di Gaffney, chiude il periodo sotto la doppia cifra di ritardo: 49-58.

Ultimo quarto

L’ultimo quarto si apre con molti errori su entrambi i fronti: il primo canestro del periodo è la tripla di Cerella del 49-61 al 32′, poi però l’Umana Reyer abbassa l’intensità di gioco e Brindisi inizia a crederci con Banks e Wojciechowski e l’Happy Casa completa la rimonta e il sorpasso con la tripla di Zanelli del 64-61 al 37′. Ma il break brindisino non si interrompe e Banks trova il gioco da tre punti del 67-61 al 38′. E’ Daye, in un’azione con tre rimbalzi offensivi, a tornare a muovere il punteggio per l’Umana Reyer, chiudendo il parziale di Brindisi a 18-0 con 49” da giocare (67-63). Gli orogranata provano il pressing, che viene però facilmente eluso da Banks, che alza l’alley oop per la schiacciata di Wojciechowski del 69-63. Il time out di coach De Raffaele non cambia l’inerzia, con Brindisi che allunga sul 71-63 con i liberi di Banks. Le triple orogranata non vanno a segno e il canestro finale di Watt serve solo a fissare il punteggio sul 71-65.

Parziali: 16-24; 36-37; 49-58

Happy Casa: Banks 12, Brown 12, Rush 3, Gaffney 7, Zanelli 7, Danese ne, Moraschini 9, Clark ne, Cazzolato, Wojciechowski 14, Chappell 7, Taddeo ne. All. Vitucci.
Umana Reyer: Haynes 9, Kennedy, Bramos 5, Tonut 13, Daye 18, De Nicolao, Vidmar 2, Biligha, Giuri, Mazzola ne, Cerella 3, Watt 15. All. De Raffaele.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

Torna su
VeneziaToday è in caricamento