Il Venezia si conferma squadra da trasferta: a Chiavari contro l'Entella tre punti pesanti

Gli arancioneroverdi vanno in rete con Capello e Bocalon, espulso Maleh: la cronaca del match

Bocalon esulta (foto: Venezia Fc - Facebook)

Nel martedì da "leoni" arrivano di slancio tre punti contro la buona compagine dell'Entella, ad oggi quinta, grazie alle reti di Capello e Bocalon, coppia spauracchio della serata. Una prestazione che conferma gli arancioneroverdi come squadra da trasferta.

La gara

A sbloccarla è Capello: dopo soli tre minuti riesce a liberarsi, tirare e firmare il vantaggio. L'Entella è in difficoltà e la squadra alla mezz'ora cerca di impensierire l'avversario con i due alfieri d'attacco, Bocalon e Capello, ma il raddoppio non arriva e la prima frazione si fissa sullo 0-1. Nel valzer delle sostituzioni trova spazio Zuculini, indispensabile nell'azione del raddoppio. Sarà proprio lui, al 61', a pescare Bocalon "nel corridoio": l'attaccante di slancio supera Contini e insacca. Gli avversari spariscono dal campo, il Venezia sale in cattedra: i lagunari avrebbero un'altra ottima occasione per infilare il tris ma Capello viene neutralizzato dai liguri. Al 78' Maleh viene espulso per fallo di reazione: la sua assenza diventa pericolosa e i padroni di casa provano ad aprofittarne con un paio di tiri di Schenetti e De Luca nell'extratime, senza successo. La gara si chiude con il punteggio secco di 0-2 per il Venezia, ora decimo in classifica, che dà agli uomini di Dionisi carica e certezze in vista del cammino in campionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento