Reyer, secondo stop europeo: al Taliercio contro il Nanterre finisce 87-99

Gli orogranata vanno sotto malamente nel primo quarto, poi rientrano in gara e si portano avanti. Nell'ultima frazione di gioco i francesi straripano

Deron Washignton in azione

Stone non ce la fa, ma rientra Washington. Novità anche in quintetto, con Giuri schierato insieme a Haynes, Bramos, Daye e Vidmar. In un inizio con molti errori al tiro su entrambi i fronti, sblocca Haynes dopo 1′, risponde Konaté, ma il punteggio rimane bloccato sul 2-2 fino al 3’30”. Sono i francesi a trovare il primo allungo, con time out veneziano sul 2-6. Il rientro in campo è incoraggiante (canestro di Vidmar a chiusura di un attacco con buon movimento di palla), anche se Nanterre poi allunga sul 4-11 a metà periodo. Haynes segna anche da 3, Watt da 2 (9-13 al 6′), ma con la velocità e il peso di Gamble sotto canestro gli ospiti infilano un altro break, all’interno del quale viene fischiato anche il terzo fallo (antisportivo con l’instant replay) a Daye: al 7’30” è 9-22 e, dopo i liberi di Washington, all’8’30” 11-26. Gamble chiude il primo tempo a quota 16 punti personali, con l’Umana Reyer che trova nel finale due triple di Tonut per il 19-31 al primo intervallo.

Secondo quarto

Nanterre è costretta al time out al 12′, visto che la partenza di secondo quarto è tutta orogranata (tripla di Cerella, schiacciata di Tonut in contropiede e 24-31. Waters mette una tripla, ma poi finisce la partita per antisportivo su De Nicolao (anche in questo caso sancito con l’instant replay) e seguente tecnico per proteste. I tre liberi del play di Camposampiero danno il là all’ulteriore riavvicinamento orogranata, con l’Umana Reyer che si porta a un solo possesso (33-36) subito dopo metà periodo con le triple di Cerella e Washington. Dopo il potenziale gioco da quattro punti (non completato) di Invernizzi, continua l’ottimo momento del numero 17: Washington, anche grazie alla maggior intensità difensiva veneziana, porta l’Umana Reyer a -2 (37-39 al 17’30”), con Tonut che pareggia in contropiede al 18′ e Kyzlink che mette la tripla del sorpasso, sul 42-39, al 19′. Nel finale, Palsson impatta dall’arco, ma Haynes risponde subito, sempre da 3, con Watt che chiude infine il tempo con il 2/2 dalla lunetta per il 47-45.

Terzo quarto

L’inerzia orogranata continua anche in avvio di ripresa, col libero di Vidmar e il canestro di Daye per il 50-45 al 20’30”. Daye, però, spende il quarto fallo e poi protesta, punito col tecnico e quindi espulso, con Nanterre che ne approfitta per pareggiare a quota 50 al 21’30”. L’Umana Reyer non si fa però abbattere e infila un parziale di 6-0 con la schiacciata di Vidmar su assist di Washington, De Nicolao e Bramos (56-50 al 23’30”). Vidmar, ottimamente servito dai compagni, diventa un fattore per gli orogranata, che continuano a difendere con grande intensità e, proprio da un recupero difensivo, trovano con Cerella al 26’30” il vantaggio in doppia cifra (64-54), con time out francese. Dal 66-56 del 27′, ancora di Vidmar dopo rimbalzo offensivo, gli ospiti infilano però un parziale di 0-7, riportandosi a un solo possesso al 29′ (66-63). Tonut, con un’iniziativa personale, sblocca l’Umana Reyer, che trova nel finale di quarto un libero di Watt, per riprendere tre punti di vantaggio, sul 69-66, dopo la tripla di Juskevicius.

Ultimo quarto

Carne dalla lunetta riporta Nanterre a -1 (69-68) in apertura di ultimo quarto, ma l’Umana Reyer cerca di sfruttare la supremazia nel pitturato con Vidmar e Watt ed è il numero 50 a ricostruire il 73-68 al 31’30”. Juskevicius colpisce ancora da 3 (73-71), con gli orogranata che poi si inceppano in attacco (solo un libero di Watt), così Nanterre si riporta avanti al 34’30” con la tripla del 74-76 di Senglin. Coach De Raffaele chiama subito time out, ma Nanterre allunga ulteriormente: 74-81 al 35’30”. Vidmar torna finalmente a muovere la retina francese, ma Treadwell risponde; Haynes segna da 3, ma è tripla anche per Senglin, così come per Juskevicius, che trova addirittura il +10 (79-89) a -1’45”, con nuovo time out veneziano. L’Umana Reyer ci prova, ma la palla non entra e Gamble firma il canestro che in pratica decide l’incontro sul 79-91 a -1’18”. Perche Haynes segna un libero, Vidmar un appoggio (82-91), ma a -1′ viene fischiato, ancora con l’instant replay, un antisportivo opinabile a Tonut: Palsson fa 82-93 dalla lunetta e, dopo il time out francese, c’è solo il tempo per definire in garbage time il risultato finale (passando per un altro antisportivo, definito con l’instant replay, contro Washington): 87-99.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Anziana strattonata e rapinata nella notte a Venezia, i passanti bloccano l'aggressore

  • Cronaca

    Aggressione in via Cappuccina, tre persone ferite con un taglierino

  • Attualità

    Con lo sviluppo degli impianti ferroviari, al via il potenziamento merci al porto di Venezia

  • Cronaca

    Accampamento all'ex Ospedale al Mare smantellato: due denunciati

I più letti della settimana

  • Lutto a Martellago e nel Veneziano per la morte improvvisa di Andrea Priviero

  • Succede in palestra a Mestre: gli addetti alle pulizie entrano nello spogliatoio femminile senza avvertire

  • Carlotta è stata trovata: era nella barca dei genitori al porto di Jesolo

  • Divieto di targa straniera, prime multe e sequestri in provincia

  • Polizia con i cani fuori da scuola: gli studenti abbandonano la droga in autobus

  • Cade violentemente a terra all'Harry's Bar e sviene: soccorsa dal medico presente in sala

Torna su
VeneziaToday è in caricamento