Ritorna il tradizionale torneo di pallavolo in campo San Giacomo dell'Orio

Appuntamento a Venezia venerdì 20 e sabato 21 settembre: tutto il programma

I masegni di campo San Giacomo dell'Orio ospiteranno venerdì 20 e sabato 21 settembre il tradizionale torneo internazionale di pallavolo femminile Memorial “Francesca Bardelle”, giunto alla 44^ edizione, rinnovando una tradizione che ogni anno coinvolge un folto pubblico e diventa un importante momento di incontro per i veneziani. A organizzare la manifestazione è il C.U.S. Venezia insieme alle università Ca’ Foscari e Iuav, con il supporto del Comune di Venezia e il patrocinio della Regione Veneto e dei comitati regionale e provinciale della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo).

La competizione vera e propria prenderà il via venerdì pomeriggio alle ore 17 nell'area antistante "La Vida", con la sfida tra la squadra slovena del Calcit Volley (vincitrice della scorsa edizione) ed il Domovip Porcia (Pordenone), che milita in serie C.  Alle ore 19, il C.U.S. Venezia affronterà invece il CU.S. L'Aquila, entrambe squadre di serie C. Le finali del quadrangolare sono previste sabato: alle ore 16.30 quella per il terzo e quarto posto, mentre alle ore 18.30 quella per l’assegnazione del trofeo.

Alla mattina del sabato, dalle ore 10 alle ore 12.30, sarà data la possibilità ai bambini veneziani dai 6 ai 12 anni di giocare in campo, provando alcune delle discipline praticate dal Centro Sportivo Universitario: atletica leggera, pallamano e pallavolo, seguiti da tecnici qualificati. Sabato, al termine delle premiazioni, per chi vorrà, si è pensato invece ad un momento di socialità, con la possibilità di mangiare insieme in campo, sulle tavole che saranno allestite.

Il presidente del C.U.S. Venezia, Massimo Zanotto, è molto soddisfatto: "Siamo felici che possa continuare a vivere questa manifestazione, che si inserisce ormai nei momenti tradizionali della vita cittadina. Dopo qualche decennio ritorna a Venezia il C.U.S. L'Aquila ed è una scelta, che abbiamo voluto fortemente anche per ricordare il decennale del terribile terremoto del 2009 e sottolineare la nostra vicinanza. L'attività con i bambini alla mattina per avvicinarli allo sport e la proposta di mangiare tutti insieme, alla sera vanno nella direzione di rendere sempre più il torneo, un momento da condividere con la cittadinanza, coniugando sport e sociale."

"Questa manifestazione - dichiara il presidente della Commissione consiliare Sport del Comune di Venezia, Matteo Senno, rientra nel palinsesto delle Città in Festa e va ad arricchire il programma delle altre iniziative sportive del Comune nell'ambito di rESTATE in Città 2019. Riteniamo che lo sport, praticato a tutti i livelli ed in ogni fascia di età, sia il miglior strumento di aggregazione, inclusione e partecipazione. Per questo motivo il Comune di Venezia ha voluto creare anche alcuni progetti sportivi da inserire nella didattica scolastica come, ad esempio, l'itinerario educativo sport in cartella e rifinanziare la nuova edizione del progetto 6sport, quest'anno promossa in collaborazione con la Città Metropolitana. Un progetto, che destina voucher di 180 euro ai bambini della prima elementare, cui va ad aggiungersi il progetto 6sport+1, che mette a disposizione degli alunni di 7 anni, un voucher di pari importo."

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • Sciopero del personale Actv, ecco quando

  • Automobile contro moto, perde la vita un motociclista di San Stino

  • Esplosione a Marcon, il botto mette in allarme mezzo quartiere

  • Minaccia la dipendente con la pistola, poi fugge con il contante

  • Il radar non funziona: motopeschereccio si schianta contro una briccola e affonda

Torna su
VeneziaToday è in caricamento