Match dell'ora di pranzo ancora "indigesto": la Reyer impatta anche contro Trento

Gli orogranata perdono l'altro match di mezzogiorno, dopo Capo d'Orlando. Pagate care le disattenzioni in attacco

Un momento del match (foto: umanareyer.it)

Senza Tonut e McGee e con Bramos reduce da una settimana senza allenamenti per problemi gastrointestinali (ma comunque encomiabile e miglior marcatore orogranata), l’Umana Reyer si arrende solo nel finale a Trento: la Dolomiti Energia vince 65-57 l’anticipo di mezzogiorno della terza giornata di ritorno di serie A.

Gli orogranata soffrono in avvio l’energia difensiva di Trento e, in un match a ritmi elevati, sono sotto 11-4 a metà quarto (tripla di Filloy e libero di Peric), con Hagins e Peric già a due falli. I padroni di casa allungano fino al 13-4 al 7’, anche per le sette palle perse dall’Umana Reyer, che però, con la zona press riesce a rientrare in partita. A dare la scossa è Bramos, che torna a muovere il punteggio per gli orogranata dopo oltre 5’ e, con cinque punti di fila, dà il 13-9 all’8’, con Ortner nelle vesti di assist-man anche nell’azione conclusa dalla schiacciata del 13-11 di Viggiano al 9’, con Marble che chiude dalla lunetta il primo quarto 14-11.

In apertura di secondo periodo, dopo due di Sutton, una tripla di Viggiano e il sottomano di Filloy ristabiliscono la parità a quota 16 all’11’. E, al 13’, Haynes dà il primo vantaggio, sul 20-21, all’Umana Reyer, che difende forte anche con quintetti giocoforza atipici. Appena gli orogranata riprendono a perdere qualche pallone di troppo (all’intervallo lungo saranno ben 16), Trento riprende in mano l’inerzia e prova a riallungare con un parziale di 9-0 (29-21 al 16’ sul tecnico fischiato a coach De Raffaele), ma il finale è nuovamente dell’Umana Reyer, che riparte da due di Peric dopo 4’ senza canestri e chiude nell’ultima azione con la schiacciata di Hagins per il 31-25 all’intervallo lungo.

La partita degli orogranata rimane sempre legata al dato delle palle perse, visto che, dopo i due liberi di Ejim in apertura, Trento trova un nuovo break per il 35-27 al 22’30”. L’Umana Reyer porta presto al bonus i padroni di casa, col quarto fallo di Sutton prima del 23’30”, seguito dalla tripla dall’angolo di Bramos, al termine di una azione corale, per il 35-32 al 24’. Si arriva a metà periodo sul 38-34 per i due di Peric, ancora costruiti con una buona circolazione, con le due squadre che abbassano le percentuali (l’Umana Reyer anche dalla lunetta, con gli 0/2 di Hagins e Peric) e diversi giocatori (Hogue, Gomes, Peric e Haynes) che spendono il terzo personale. Trento, grazie anche ai rimbalzi offensivi, arriva alla doppia cifra di vantaggio (44-34) al 27’30”, poi Ejim ritrova la via del canestro per gli orogranata dopo 3’30”, ma Forray risponde con la tripla del +11 (47-36) al 29’, mentre i liberi di Haynes valgono il 47-38 all’ultimo intervallo.

L’ultimo periodo si apre con la schiacciata di Hogue, ma l’Umana Reyer risponde con quattro di Ejim (Filloy protagonista come assist-man) e la tripla di capitan Ress ed è 49-45 al 32’30”, con la panchina di Trento che chiama time out. Al rientro, Hogue fa 1/2 dalla lunetta e, sul rimbalzo, Sutton commette il quinto fallo, poi ancora Ress da 3 vale il 50-48 al 33’, ma i padroni di casa rispondono con una tripla di Marble e il sottomano di Craft per il nuovo riallungo sul 55-48 al 34’, il time out di coach De Raffaele e la tripla dall’angolo di Bramos, bissata al 35’ per il 55-54. Craft fa 2/2 dalla lunetta sul quarto fallo di Hagins, poi il quarto di Peric porta l’Umana Reyer al bonus al 36’, con il seguente fallo di Ejim commutato nell’1/2 del 58-54 da Gomes (identica sorte, 1/2, anche per i tentativi di Ejim sul fallo di Marble per il bonus trentino: 58-55 al 36’30”). Si va avanti dalla lunetta: al 37’, 1/2 di Hogue e 59-55; al 37’30” 2/2 per Ejim e 59-57. La partita si fa convulsa, con errori su entrambi i fronti, finché Craft, dopo un rimbalzo offensivo, trova il 61-57 a -26”. Ejim, dopo il time out, non trova il sottomano, poi Viggiano non controlla a rimbalzo offensivo e arriva l’antisportivo di Filloy, che chiude di fatto la partita.

Parziali: 14-11; 31-25; 47-38
Dolomiti Energia: Marble 10, Sutton 9, Craft 18, Baldi Rossi 3, Moraschini ne, Forray 3, Flaccadori 3, Gomes 9, Hogue 10, Lechthaler ne. All. Buscaglia.
Umana Reyer: Haynes 4, Hagins 4, Ejim 11, Peric 5, Bramos 17, Visconti ne, Miaschi ne, Filloy 5, Ress 6, Ortner, Taddeo ne, Viggiano 5. All. De Raffaele

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento