Magic moment Reyer, incontenibile al Taliercio: schiantata anche l'Emporio Armani

Gli orogranata battono 88-84 la corazzata milanese nella sfida dell'alta classifica: il Taliercio è una bolgia

Foto Ottavia Da Re

Super Umana Reyer! Anche la corazzata Milano si deve inchinare allo strepitoso momento degli orogranata, che inanellano, con l’88-84 finale al Taliercio, la decima vittoria di fila tra campionato ed Europa, fermando a sua volta a dieci la striscia di successi dell’EA7 in Serie A.

L’avvio degli orogranata è praticamente perfetto in entrambe le metà campo, con quattro triple (due a testa per McGee e Haynes), due liberi di McGee e una schiacciata in contropiede di Hagins che costringono Repesa a chiamare due time out in 3′, il secondo sul 18-3 per l’Umana Reyer. Nonostante l’ovvia crescita di Milano, gli orogranata continuano a tenere a distanza gli avversari, alternando con efficacia il gioco dentro e fuori, difendendo forte e prendendo più rimbalzi degli avversari (10-4 dopo 10′). Gli ospiti riescono ad avvicinarsi fino al -8 in un paio di occasioni, ma il gioco da tre punti finale di Hagins vale il 34-22 al primo intervallo.


L’inerzia non cambia nemmeno in avvio di secondo periodo, quando una tripla di Tonut riscrive il massimo vantaggio veneziano: 39-22 all’11’. L’EA7 riesce a contenere con la zona l’attacco dell’Umana Reyer, che comunque si mostra più reattiva degli avversari, in una partita che prosegue con molti tiri liberi, visto il bonus speso rapidamente da entrambe le squadre. Sanders, unico in doppia cifra dopo 20′ (14 punti) è il terminale principe di Milano, che però, anche grazie all’intensità veneziana (memorabile una stoppata di Bramos sul contropiede di McLean al 17′), riesce a tornare solo negli ultimi 2′ a quel -8 che è anche il ritardo dopo i primi due quarti: 49-41.

L’Umana Reyer totna in campo dopo l’intervallo lungo con l’atteggiamento giusto: un parziale di 21-8, concluso con un’incredibile tripla di McGee allo scadere dei 24” porta addirittura al +21 (70-49) a metà periodo, anche se, dopo un canestro in rovesciata di Peric al 25’30” (72-52), la zona milanese ha la meglio sull’attacco orogranata ed arriva così il parziale di 0-9 che consente agli ospiti di andare all’ultimo intervallo sotto di 11: 72-61.

Un’altra bomba di McGee apre l’ultimo quarto (75-61), con Sanders fuori per falli già al 32′ e Raduljica in panchina con quattro infrazioni subito dopo. Ma, sempre con la zona, Milano approfitta del leggero calo fisico veneziano, rimontando punto su punto. Al 38′, dopo l’uscita per falli di McGee, gli ospiti arrivano ad un slo possesso di ritardo (80-77), con Simon che fallisce la tripla del pareggio e Filloy che viene fermato con un fallo al limite dell’antisportivo dopo aver recuperato il rimbalzo. Il tap-in di Ejim a -56” ridà due possessi pieni di vantaggio (83-77), anche se pure il canadese esce per cinque falli dopo il doppio tecnico fischiato a lui e Dragic. Simon trova i tre punti dell’83-80 a -47”, ma gli risponde Filloy a -28”. E, sull’88-84, dopo il time out di De Raffaele, la rimessa raggiunge Peric per il possesso della vittoria.

Umana Reyer Venezia – EA7 Milano 88-84

Parziali: 34-22; 49-41; 72-61
Umana Reyer: Haynes 15, Hagins 16, Ejim 7, Peric 11, Bramos 5, Tonut 7, Visconti ne, Filloy 6, Ress 1, Ortner, Viggiano, McGee 20. All. De Raffaele.
EA7 Emporio Armani: McLean 11, Fontecchio, Kalnietis 14, Raduljica 9, Dragic 14, Pascolo, Cinciarini, Sanders 15, Abass 10, Cerella ne, Simon 11. All. Repesa.


Soddisfatto coach De Raffaele che a fine partita analizza il match e dedica la vittoria a società e tifosi (fonte: Twitter Reyer):

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Il Comune di Venezia si prepara alla possibile neve di domani

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento