Umana Reyer Venezia-Vanoli Cremona 77-61: Venezia vince anche gara 3

La squadra veneta vince in casa e si porta sul 2-1 contro Cremona. Sabato sera al Taliercio la prima possibilità di accedere alla semifinale.

Foto: Ottavia Da Re

Il Taliercio era la cornice perfetta per l'impresa e l'Umana Reyer ancora una volta non ha deluso. La squadra veneziana ha dominato gara3 con la Vanoli Cremona, difendendo il fattore campo e potendo tornare al Taliercio sabato sera per giocarsi la prima possibilità di accedere alla semifinale.

Dopo il botta e risposta da tre punti tra Turner ed Ejim, la partita resta in equilibrio visto che l’Umana Reyer difende bene e recupera molti palloni, ma fa inizialmente un po’ di fatica in attacco. In una serie di sorpassi e controsorpassi, con il vantaggio che, su entrambi i fronti, non supera mai i tre punti, i più ispirati, tra gli orogranata, sono prima Ejim e poi la coppia di nuovi arrivati Pargo-Krubally, che entrano in campo negli ultimi 4′ con il giusto ritmo e siglano i canestri del 17-14.

All’aggressività difensiva, l’Umana Reyer riesce ad abbinare, nel secondo quarto, anche determinazione offensiva, arrivando a toccare la doppia cifra di vantaggio (24-14) al 12’30” con il gioco da tre punti di Ejim, primo ad arrivare alla doppia cifra anche personale nella partita. Nella prima metà di periodo, l’Umana Reyer subisce appena due punti, pur spendendo il primo fallo solo dopo 5′. Appoggiando il gioco su Dragovic e Cusin, Cremona prova a limare (26-20 al 16′), ma il finale è nuovamente tutto orogranata, con ancora un super-Pargo, autore, sulla sirena, dei due punti che danno all’Umana Reyer il massimo vantaggio (+12, 37-25) all’intervallo lungo.

La ripresa inizia ancora con una Umana Reyer estremamente aggressiva, che si porta sul +15 (44-29) al 23′. Cremona riesce però ad uscire dal time out chiamato da Pancotto a metà quarto con la chiave giusta per imbrigliare l’attacco orogranata: una zona che permette alla Vanoli di scrivere un parziale di 0-12 che la porta sul 44-41 al 27’30”. Ci pensa allora uno stratosferico Jeremy Pargo a scuotere l’Umana Reyer: con penetrazioni al rallenty, canestri da distanza siderale, assist e recuperi difensivi è lui a trascinare la controrisposta di 10-0 che dà il 54-41 al primo possesso dell’ultimo quarto. Ma Pargo (spettacolare un alley-oop per Ejim, ma non solo) e l’Umana Reyer non si fermano qui. Al 26’30” è 71-50, che chiude virtualmente il match.

Umana Reyer: Pargo 24, Ejim 14, Bramos 11, Tonut 7, Jackson 3, Krubally 8, Green 4, Ruzzier, Ambrosin ne, Simioni ne, Ortner 4, Viggiano 2. All. De Raffaele.

Vanoli: Dragovic 4, Starks 9, Mian 4, Gaspardo 6, Cusin 10, Cazzolato, Washington 7, Biligha 4, McGee 7, Turner 10. All. Pancotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento