Batosta Venezia, il Crotone rifila quattro gol ai lagunari. Tacopina: "Sono disgustato"

Gli arancioneroverdi perdono al Penzo per 1-4 contro i diretti concorrenti alla salvezza. Duro il presidente nel post gara

Un Venezia a corto di idee, di forma e di testa ha perso rumorosamente al Penzo contro il Crotone. 1-4 il risultato finale di una squadra che, in questo match, sembrava proprio aver gettato la spugna e proprio nel periodo più delicato della stagione.

La gara

E dire che ad andare in vantaggio per primo nella partita è proprio il Venezia grazie al calcio di rigore trasformato da Domizzi al 17'. Il vanatggio, però, dura appena un battito di ciglia: neanche cinque minuti dopo, infatti, il Crotone insacca con un gran bel gol di Barberis. Qualche altra fiammata ma di fatto il primo tempo si conclude in pareggio. Nella ripresa, la débâcle: già al 3' Benali su assit di Molina sorprende i lagunari e trova la rete del sorpasso. Il Venezia sparisce dal campo e al 10' Zanellato pesca un gran bel jolly che si infila all'incrocio dei pali e fa il tris. Penzo ammutolito e gli uomini di Cosmi al 26' crollano definitivamente sotto i colpi di Benali che sigla la sua personale doppietta. Il Crotone non poteva speare di meglio contro una sua concorrente, il Venezia resta ancora nelle sabbie mobili ma a preoccupare ancora di più, questa volta, è l'atteggiamento della squadra che pare aver completamente mollato.

Interviste

Duro il presidente Tacopina al termine del match: «Disgustato da questa squadra e da questi giocatori. La cosa grave è che oggi hanno mollato. La squadra non ha forza e non è colpa di Cosmi. Fosse un giocatore del Venezia farei fatica a guardarmi allo speccio adesso». Amareggiato, invece, Cosmi: «Oggi il Crotone è stato superiore in tutto. I tifosi non meritavano questa prestazione, abbiamo tradito la società. Forse non sono stato bravo io a trasmettergli la giusta grinta in una delicata fase come quella della salvezza. Ora bisogna essere bravi a non perdere la testa».

VENEZIA-CROTONE 1-4

Marcatori: 17’ pt Domizzi (r), 22’ pt Barberis, 3’ e 26' st Benali, 10’ st Zanellato

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Domizzi; Lombardi, Segre (22’ st St Clair), Schiavone, Pinato (9’ st Besea), Zampano; Bocalon, Rossi (12’ st Zigoni). A disposizione: Facchin, Lezzerini, Fornasier, Suciu, Zennaro, Mazan, Cernuto, Vrioni, Soldati. All.: Cosmi.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Vaisanen, Marchizza; Sampirisi (28’ st Milic), Benali, Barberis (16’ st Rohden), Zanellato, Molina; Simy, Pettinari (24’ st Machach). A disposizione: Festa, Cuomo, Firenze, Spolli, Tripaldelli, Gomelt, Kargbo, Valietti, Mraz. All.: Stroppa.

Arbitro: Antonio Giua della sezione di Olbia

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • I leoni?

  • senza voglia...dei professionisti...che schifo

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Banksy è stato a Venezia: il video pubblicato su Instagram

  • Economia

    Istruzione, viabilità, rifiuti: a Venezia spesa alta ma efficiente, i dati dell'osservatorio

  • Mestre

    Un chilo di eroina in macchina: era il carico della settimana

  • Cronaca

    Autonoleggio in aeroporto: in una ditta in appalto spunta il lavoro nero

I più letti della settimana

  • Acqua e limone a digiuno la mattina: verità o falso mito?

  • Pugni e sassi contro due giovani: pitbull difende i padroni e azzanna gli aggressori

  • Ciclista investito, elitrasportato in gravi condizioni dopo l'impatto a terra

  • Maltempo: la mareggiata cancella la spiaggia a Eraclea, danni anche a Caorle

  • Denti perfetti: tutte le regole da seguire per una corretta igiene orale

  • Presunta violenza sessuale in discoteca, una ragazza all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento