Liquidate le botteghe di Martellago: il Comune versa altri 90mila euro

Grande successo per l’iniziativa che mira al risveglio economico localeAssessore Corò: «Scommessa vinta: giro d’affari da 750mila euro»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Questa settimana il Comune di Martellago ha liquidato le botteghe che hanno partecipato alla 3ª edizione dei Buoni Shopping. Nelle casse dei negozianti sono arrivati 90.880€, che corrispondono al 93,17% del totale di 97.540€, con i rimanenti 6.660€ che sono già in fase di liquidazione. Si conclude così la terza fase di questo meccanismo di ristori, che ha riscontrato un grande successo tra i cittadini martellacensi. Gli abitanti del territorio comunale hanno avuto infatti l’opportunità di comprare prodotti e servizi al 50% nelle botteghe locali, le quali sono appena state rimborsate dal Comune per l’altro 50%. Nell’edizione natalizia dei Buoni Shopping, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con il Distretto del Commercio, ha investito circa 110.000€ per permettere alle botteghe di respirare un po’ e ai vari commercianti di passare delle feste e un inizio 2021 un po’ più sereni. Missione compiuta, perché la cittadinanza ha accolta con favore l’iniziativa utilizzando 9754 coupon, pari all’89,10% del budget complessivo. Un numero decisamente alto, considerando che si è deciso di adottare un sistema di distribuzione equo, arrivando in questo modo anche a limitare volontariamente negozi che avrebbero potuto utilizzare molti più voucher. Dal 15 dicembre 2020 al 24 gennaio 2021 i cittadini di Martellago, Maerne e Olmo hanno avuto la possibilità di fare acquisti in diverse attività del territorio (negozi di abbigliamento, enoteche, bar, estetiste, gelaterie, orologerie, parrucchiere, ristoranti e via dicendo) utilizzando i “Buoni Shopping” dal valore di 10€ l’uno e collezionabili attraverso la piattaforma online o la Web App, realizzata dalla start-up mestrina Rete Bottega. Durante questa terza fase gli iscritti al portale sono stati 1.305, che si sommano agli oltre 5mila delle due edizioni estive per un totale di 6.715, ovvero quasi un terzo dei cittadini potenziali. Il risultato finale, quindi, è più che soddisfacente, dal momento che, è bene ricordarlo, durante il periodo natalizio si è dovuto fare i conti con le misure ancor più restrittive decise dal Governo. D’altro canto, però, a gennaio l’inizio dei saldi ha sicuramente dato un’ulteriore spinta a gran parte del commercio locale e i numeri lo confermano, perché alla fine i cittadini hanno portato nella casse dei negozianti 256.866 euro, che si sommano ai 493.631 euro delle prime due tranche per un totale di 750.497 euro. «“Riparti Martellago” a sostegno del commercio locale si è dimostrato, alla fine delle tre tranche di buoni shopping, un aiuto concreto e molto apprezzato, sia dalle attività aderenti che dai residenti – spiega Lionello Corò, Assessore alle Attività produttive e Commercio del Comune di Martellago - Aver riportato i cittadini/clienti nelle attività di vicinato in un periodo nero come questi ultimi mesi è stata una scommessa vinta, viste anche le incertezze iniziali. Il giro d’affari prodotto dai soli buoni shopping è stato di oltre 750mila euro, una cifra ben al di sopra delle più rosee previsioni, se si aggiungono poi anche gli altri contributi erogati (Tosap, imposta sulla pubblicità, fondo commercianti ammalati di covid) e il riparti del sociale, la cifra degli aiuti supera di parecchio il milione di euro». Le parole dell’Assessore Corò confermano la volontà dell’Amministrazione Comunale di Martellago di continuare a dare supporto alle attività del territorio favorendo il commercio. L’operazione “Il mio amico bottegaio”, che comprende il progetto “Buoni shopping”, rientra esattamente in questa direzione e i risultati ottenuti nelle tre edizioni dimostrano che la strada intrapresa verso il risveglio economico locale è sicuramente quella giusta".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento