Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Caorle

Fare rete per lo IOV: l'iniziativa di una catena alberghiera di Caorle che fa da apripista

L'imprenditrice delle strutture Caorle Hotel lancia la proposta: condividere l'invito sui social e dedicare il 5x1000 all'Istituto Oncologico Veneto

La dottoressa Miglioranza dello IOV

«La pandemia con cui conviviamo ci ha privato di molte cose ma ce ne ha donate altre di belle: abbiamo seguito con emozione tante storie, racconti e traguardi raggiunti in campo oncologico dallo I.O.V. Istituto Oncologico Veneto di Padova e siamo stati letteralmente contagiati dalla tenacia e dalla costanza della jesolana Rizzetto Marilisa che con il suo libro intitolato ‘Il presepio Vivente di Avola antica’ dona tutt'oggi l'intero ricavato proprio allo IOV» esordisce così Nadia Rovere, albergatrice di Caorle, che ha deciso di prendere spunto proprio da quell'iniziativa per aiutare a sua volta la ricerca e le cure dell'istituto veneto.

L'iniziativa

«Ci siamo chiesti subito come si poteva contribuire a questa battaglia ed abbiamo deciso di iniziare in questo modo: invitando tutti i nostri dipendenti, fornitori, manutentori a donare il loro 5x1000 a questo istituto patavino. Potevamo invitare le persone ad una ad una via mail o telefono ma attraverso la stampa di sicuro la cerchia di chi ci conosce e sarà felice di darci una mano semplicemente donando il proprio 5 x1000 andrà ben oltre le nostre aspettative - spiega l'imprenditrice- . Siamo una catena alberghiera veneta con hotels in Caorle, Porto Santa Margherita ed Eraclea Mare che collabora con un grande numero di persone (architetti, professionisti di ogni genere, banche, enti, studi di vario tipo, addetti alle spiagge, comuni e molti altri). Il nostro invito si estende a tutti loro ed ai loro amici e conoscenti: copiare questo articolo-invito così poi con tanto piacere noi lo posteremo sui nostri siti ufficiali e sulle nostre pagine social dove ci riempirebbe di gioia leggere da parte di tutti: "Anche io ho contribuito! Ho donato il mio 5 x1000 allo IOV istituto oncologico veneto di Padova". E’ un gesto semplice che non costa nulla ma che fa la differenza». 

Le catene alberghiere

Le pagine /social dove si vorrebbe leggere "Anch’io ho donato il mio 5 x1000 allo IOV" sono: Caorlehotel.it, Marina Palace Hotel Caorle, Hotel Ambassador Porto Santa Margherita di Caorle, Hotel Serena Caorle, Hotel Austria Caorle, Eraclea Palace Hotel Eraclea Mare, Hotel Edera Caorle. Il codice fiscale dello IOV è: 04074560287.

In tutta Italia

L'idea è quella di allargare l'iniziativa, che per altro ha già suscitato l'interesse del comune di Jesolo, a tutta l'Italia: «Vorremmo lanciare il nostro appello ad imitarci ad altri colleghi e ditte non solo locali e venete ma in tutta Italia iniziando dalla Sicilia, dalla città di Avola (Siracusa) dove a quanto pare tutto ha avuto inizio. La cura è nella ricerca: il tuo 5x1000 moltiplica la ricerca e moltiplica la cura. Tanti sono i pazienti dello IOV, provengono da tutta Italia, isole comprese. Quando lo IOV raggiunge un risultato in campo oncologico il traguardo viene pubblicato su una rivista scientifica e ne beneficiano poi tutta l’Italia ed il mondo intero. Nella vita non possiamo fare sempre grandi cose - conclude - ma sicuramente possiamo farne di piccole con tanto amore. Sicuramente questa potrebbe essere un buon punto di partenza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fare rete per lo IOV: l'iniziativa di una catena alberghiera di Caorle che fa da apripista

VeneziaToday è in caricamento