Attualità

65. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia: i premi

 La premiazione ha avuto luogo nella giornata conclusiva del Festival, domenica 26 settembre alle ore 12.00 nella Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian, sede della Biennale

Sono Christina Kubisch e SWR Vokalensemble a ricevere il premio rispettivamente per la miglior prima esecuzione assoluta e il miglior ensemble vocale o coro del 65. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia diretto da Lucia Ronchetti. Lo ha deciso una giuria di sette allievi under 25 dei Conservatori del Veneto. La premiazione ha avuto luogo nella giornata conclusiva del Festival, domenica 26 settembre alle ore 12.00 nella Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian, sede della Biennale.

I premi

Il viaggio della voce (Travelling Voices) di Christina Kubisch è premiato con la Targa alla miglior prima esecuzione assoluta del Festival “per l'originalità con cui ha valorizzato e rispettato il repertorio sacro della Scuola veneziana in occasione dei 1600 anni dalla nascita della città - recita la motivazione – e per aver svolto un'eccellente ricerca sul repertorio corale attraverso un'elaborazione elettroacustica che ha tenuto conto delle complesse risonanze di uno dei patrimoni culturali più
importanti dello scenario mondiale, rispecchiato nel tempo e nello spazio in un'esperienza che trascende la forma tradizionale del concerto. A SWR Vokalensemble di Stoccarda è attribuita la Targa al miglior ensemble vocale del Festival “per le abilità e la padronanza tecnica, la coerenza stilistica nell’affrontare un repertorio eterogeneo, la chiarezza e l’agilità della scansione del testo; per la capacità di instaurare un legame emozionale con il pubblico in una dimensione narrativa, descrittiva e drammaturgica; infine, per aver valorizzato il tema Choruses attraverso un’eccellente resa esecutiva delle performance proposte e per l’ottima direzione del coro”. Emanuele Vallone, Anna Paola Caroni, Giuseppe Dato, Jacopo Caneva, Salvatore Barresi, Anna Bellini, e Nicolò Braghiroli sono i sette studenti under 25 dei Conservatori di Venezia, Padova, Castelfranco Veneto, Rovigo, Verona, Vicenza e Adria. «Un’occasione d’incontro tra generazioni, tra creatività musicali diverse e un pubblico giovane, sensibile e preparato» - secondo Lucia Ronchetti – che ha visto gli allievi dei Conservatori, guidati Francesco Antonioni - compositore, giornalista musicale e conduttore per Rai Radio3 - scegliere tra una rosa di 15 prime esecuzioni e 7 ensemble vocali in programma.

Dati

La Biennale Musica si conclude registrando sale sempre esaurite nel rispetto della capienza concessa del 50% e triplicando il numero degli spettatori (circa 5000) rispetto all’edizione 2020. Particolare gradimento ha avuto l’esperienza dal vivo delle Lezioni di musica di Rai Radio3, trasmesse con il pubblico nella Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian, sede della Biennale, a cura da Paola Damiani e con la conduzione di Giovanni Bietti. Molti dei concerti in programma della Biennale Musica potranno essere ascoltati o riascoltati nel corso dell’anno nel cartellone di Radio3 Suite, mentre il terzo canale della BBC Radio dedicherà il 16
ottobre uno speciale alla Biennale Musica (New Music Show) in collaborazione con Euroradio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

65. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia: i premi

VeneziaToday è in caricamento