menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La donazione

La donazione

Una Carezza per Crescere: da ora più facili i prelievi del sangue sui bambini | VIDEO

Si chiama AccuVein l'apparecchiatura che illumina e rende ben visibili le vene sottocutanee. Donato, in particolare, ai sanitari della Pediatria e della Terapia intensiva neonatale dell'Ulss3

Si chiama AccuVein e serve a rendere più facili e meno dolorosi, all'ospedale dell'Angelo, i prelievi che si effettuano sui bambini, molto frequenti soprattutto in caso di degenza prolungata. Donato dall'associazione Una Carezza per Crescere, il dispositivo sarà utilissimo ai sanitari della Pediatria e della Terapia intensiva neonatale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vantaggi

«Con un fascio di infrarossi proiettato sulla pelle - spiega il primario della Pediatria, Giovanni Pozzan - l'apparecchiatura illumina e rende ben visibili le vene sottocutanee. Agevola così la venipuntura, poiché permette di individuare con facilità il punti in cui accedere, evitando valvole e biforcazioni. Si riduce di moltissimo la necessità di ricorrere a una seconda puntura e così si evita dolore ulteriore ai piccoli pazienti. Potrà essere utilizzato con grande utilità anche con altri tipologie di pazienti: ad esempio con le persone obese, con i pazienti con anemia e ipotensione, con le persone dalla pelle scura».

Valore e formazione

L'apparecchiatura, del valore di circa 8000 euro, è un dono prezioso della onlus che da alcuni anni affianca e sostiene la Pediatria e la Terapia intensiva neonatale dell'Angelo, "Una Carezza per Crescere". «Il benessere del bambino - ha sottolineato il presidente, l'avvocato Stefano Scalettaris - è alla base della nostra azione. L'impegno della nostra associazione prosegue. Con l'ausilio della nostra nuova associata Angelica Maritan, e grazie alla sensibilità dell'Ulss 3 Serenissima che ha reso disponibili gli spazi dell'Aula Blu dell'ospedale dell'Angelo, è stato infatti realizzato, nei mesi scorsi, il corso di formazione di un gruppo di genitori 'senior': dopo aver vissuto in prima persona l'esperienza della prematurità, ora sono in grado di aiutare i 'nuovi' genitori di bambini nati prematuri».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento