rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità

Prevista acqua alta a 110 centimetri: potrebbe sollevarsi il Mose

Il picco, secondo l'ultimo bollettino del Centro maree del Comune di Venezia, dovrebbe registrarsi alle 8.40 di venerdì mattina

Domani mattina ci saranno condizioni meteorologiche favorevoli al fenomeno dell'acqua alta a Venezia. A comunicarlo è il Centro maree del Comune di Venezia, che prevede un picco di 110 centimetri attorno alle 8.40 di venerdì 4 novembre. Se nelle prossime ore le previsioni non dovessero essere riviste al ribasso, potrebbero essere attivate le paratoie del Mose: 110 è infatti il limite al di sopra del quale, come "compromesso", si alzano le barriere a protezione della città.

Nel caso in cui il sistema di dighe mobili non dovesse entrare in funzione, potrebbe essere l'occasione di testare il funzionamento delle lastre di vetro a protezione della basilica di San Marco, sempre che i lavori siano giunti al termine. Nei giorni scorsi il provveditore alle Opere pubbliche, Tommaso Colabufo, aveva infatti spiegato che mancavano gli ultimi accorgimenti per terminare l'intervento: le ultime pavimentazioni a ridosso della vetrata e la sigillatura di alcuni punti.

L'ultimo bollettino del Centro maree, oltre ai 110 centimetri per domani, prevede anche un secondo picco di 95 centimetri alle 8.45 di sabato: potrebbe essere l'occasione di un ulteriore test per le lastre di cristallo, dal momento che la piazza, e con essa il nartece della basilica, va sott'acqua già con la marea a 80 centimetri.

La previsione di marea

Bollettino di marea del 3 novembre 2022

Il Comune di Venezia ha anche diffuso un'allerta meteo, sempre per venerdì 4 novembre, per possibili precipitazioni diffuse, con locali rovesci e isolati temporali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevista acqua alta a 110 centimetri: potrebbe sollevarsi il Mose

VeneziaToday è in caricamento