rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Tavolo Actv in prefettura, il comitato pendolari in Comune a Cavallino

Stamattina l'incontro sulla sicurezza tra azienda, parti sociali, Comune e rappresentanti delle forze dell'ordine in prefettura. Martedì commissione sicurezza a Punta Sabbioni con i vertici Avm

Al tavolo sulla sicurezza di oggi, chiesto alla prefettura dalle organizzazioni sindacali del trasporto pubblico locale (tpl) (Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal, Ugl Aft e Usb) dopo l'aggressione di un marinaio il 25 agosto scorso sulla linea 1, le sigle hanno rimarcato lo stato di tensione a loro avviso generata dall'inadeguatezza dell'offerta dei servizi, soprattutto acquei. Forte resta la preoccupazione per le aggressioni a bordo dei mezzi, hanno spiegato, generate dall'esasperazione per i disservizi. Alla riunione stamattina anche l'assessore alle Partecipate Michele Zuin, rappresentanti delle forze dell'ordine, della polizia locale, della questura e l'azienda.

I numeri sugli infortuni causa aggressioni anche verbali sono rimasti gli stessi dopo il 2017 hanno argomentato Avm e amministrazione comunale. Dati alla mano invece la bigliettazione, rispetto allo stesso periodo (luglio e primi 18 giorni di agosto) del 2019 ha subito un calo, segno che la domanda di tpl non è stata eccezionale. A fronte dei 74,5 milioni di euro di mancati introiti per il 2021, rispetto al 2019, Avm Actv ha ristori ipotizzati per 46,2 milioni e liquidati per 8,9: ne mancano all'appello una ventina. Riguardo alla sicurezza, per il Comune resta importante garantire in alcuni imbarchi la presenza dei vigilantes, contestati da qualche sigla che ha parlato di «militarizzazione», mentre alla richiesta dei sindacati di intensificare controlli e interventi di natura preventiva e repressiva da parte delle forze dell'ordine, la prefettura ha ribadito che erano già stati preventivati a giugno e che comunque, pur non essendo previsti presidi fissi, l'attenzione rimane alta. Le sigle hanno chiesto di informare l'utenza in tutti gli approdi sull'obbligo del corretto uso della mascherina. La direzione aziendale e le istituzioni hanno preso l'impegno di monitorare la situazione. 

Intanto a Cavallino Treporti l'amministrazione ha incontrato il Comitato pendolari in vista della commissione trasporti di martedì 31 agosto, alla quale parteciperanno i vertici Actv con il sindaco Roberta Nesto e il vicesindaco, assessore ai Trasporti, Francesco Monica. «Il dialogo e la collaborazione con il Comitato è costante per portare all’attenzione di Actv le istanze e i disagi che quotidianamente i nostri pendolari affrontano, chiedendo migliorie nei servizi e soluzioni che guardino al futuro del trasporto acqueo e del terminal di Punta Sabbioni», afferma Monica. Tra le richieste c'è il mantenimento della linea 15, il diretto da Punta Sabbioni a Venezia dal 13 settembre per tutto l’inverno, che consentiranno una miglior gestione dei flussi in concomitanza con l’inizio delle scuole, e un servizio di linea ogni 15 minuti. «Chiederemo di rivedere il servizio dei pontonieri rispetto ai flussi maggiori, con il prolungamento della loro presenza anche nel pomeriggio. È necessaria una maggior attenzione per il servizio del ferry boat al fine di tutelare le aziende che ne usufruiscono. Auspichiamo che Actv consideri anche le tratte Treporti-Burano e la mancanza dei servizi igienici sui mezzi, un disagio che va colmato al più presto», conclude il sindaco Nesto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolo Actv in prefettura, il comitato pendolari in Comune a Cavallino

VeneziaToday è in caricamento