Attualità Annone Veneto

Le forbici non servono più: la tecnologia accelera il lavoro nei campi

Un innovativo sistema permette di fare la potatura in un quinto del tempo ed è stato già adottato da moltissimi agricoltori del Veneto orientale

Basteranno una ventina di ore, e non più oltre un centinaio, per portare a termine la procedura della potatura. Ciò grazie alle nuove potatrici meccaniche, che rappresentano un assemblaggio di un mezzo a guida automatica (senza autista) con barre di taglio a disco e carrello per la rifinitura. Questo “addio alle forbici” rappresenta una delle principali novità della seconda edizione invernale di Vite in Campo - Potatura&Impianto, evento svoltosi alla Tenuta Sant'Anna di Loncon (Annone Veneto) con l'organizzazione di Condifesa TVB (Treviso, Vicenza e Belluno) ed Edizioni L’Informatore Agrario.

Addio alle forbici

Sull’importante novità che già è stata adottata da quasi un terzo degli agricoltori del Veneto orientale, è intervenuto il presidente di Condifesa TVB Valerio Nadal: «Potatura significa predisporre la pianta da subito. Se facciano una buona predisposizione della pianta facciamo in modo di proteggerla da eventuali infestazioni ed evitare la perdita di prodotto dovuto alle fitopatie. Ed è da qui che si decide la qualità e la quantità dell’uva». Nadal ha inoltre illustrato i vantaggi della nuova macchina, che tra l’altro permetterà un abbattimento della richiesta energetica.

Tecnologia nei campi

Un’altra novità riguarda il sensore posizionato sul trattore in grado di leggere le sviluppo vegetativo delle piante e adeguare la concimazione. Durante la giornata l’innovazione nei campi è stata presa in visione grazie alla trenta macchine statiche ed in movimento in tema di potatura ed impiantistica. Organizzati quattro cantieri di potatura meccanizzata, due di prepotatura e 4-5 soluzioni di potatura manuale su diversi sistemi di allevamento.

Le parole di Codato

Il direttore del Condifesa TVB Filippo Codato ha spiegato. «Il format è un successo. Attraverso la realizzazione di giornate dimostrative, offre la possibilità ai viticoltori di vedere all’opera e sperimentare le nuove macchine e tecniche, presentate direttamente in azienda. Forte successo negli anni passati per questo oggi proposta in due edizioni, quella invernale e quella estiva».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le forbici non servono più: la tecnologia accelera il lavoro nei campi
VeneziaToday è in caricamento