Aeroporto: per l'Enac è ok al nuovo parcheggio. «A pagare saranno gli alberi»

Pellicani: «Significa tagliare 1200 arbusti, in barba al territorio e ai cittadini»

Aeroporto, archivio

Nuovo parcheggio per agevolare le soste brevi all'aeroporto Marco Polo di Venezia, con 59 stalli che si aggiungono a quelli esistenti e che consentono di accompagnare o attendere i passeggeri per 60 minuti. Comune di Venezia, Enac e Save hanno raggiunto un accordo. Ma rimane il problema degli alberi. Quelli dell'ex vivaio Benetazzo. «In aula oggi, venerdì 5 luglio, il governo ha risposto a una mia interpellanza sul Marco Polo di Venezia - scrive Nicola Pellicani, deputato del Partito Democratico -. Governo e Enac fanno sapere che l'intervento è stato autorizzato e può essere realizzato. Ciò significa che il taglio di oltre 1.200 alberi può avvenire in barba degli abitanti del territorio di Tessera e dell'intera città».

Gli arbusti

Sono alberi, tra cui i pini marittimi, ubicati nella zona di accesso all'aeroporto, e un migliaio di piante messe a dimora da oltre cinquant'anni nell'area dell'ex vivaio Benetazzo, parte del sedime aeroportuale - afferma Pellicani -. La realizzazione dei nuovi stalli avrebbe dovuto essere preceduta da interventi di mitigazione ambientale. Ma come i cittadini sanno, ciò non sta avvenendo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Ztc

«Enac avalla anche la gestione in regime di monopolio dei parcheggi dell'aeroporto, da parte di Save, e l'istituzione di Zone a traffico Controllato (Ztc) all'interno dell'aeroporto. È chiaro che si tratta di forzature nell'interpretazione della legge, in quanto la norma prevede l'istituzione di corsie ad accesso limitato per razionalizzare il traffico e per motivi di sicurezza. Mentre la Ztc è stata estesa a tutto il sedime aeroportuale del Marco Polo. Continueremo la nostra battaglia - conclude - l'aeroporto rappresenta un'infrastruttura troppo importante per la Città metropolitana per essere gestita in un clima di conflittualità con la cittadinanza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Elezioni 2020, a Portogruaro sarà ballottaggio tra Santandrea e Favero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento