Stagione turistica, Jesolo riprende a volare: prenotazioni all'80%

Un maggio in sofferenza ma Pentecoste e Corpus Domini riportano l'estate

Jesolo panoramica

Le previsioni sulle prenotazioni alberghiere a Jesolo, a partire dalle festività più care ai turisti di lingua tedesca: Pentecoste e Corpus Domini, fanno tirare un sospiro di sollievo alla località balnere, dopo un maggio in sofferenza.

I dati di giugno

Prendendo come riferimento il periodo 7 – 23 giugno (quello che include le festività, da Pentecoste al Corpus Domini), confrontato con lo stesso dell’anno scorso, l’occupazione alberghiera sarà del 78% contro il 67% del 2018. Pentecoste: 78% di media nel 2019 (con un picco dell’81% per sabato 8 giugno), contro il 63% di media nel 2019. Ci sarà, quindi, una lieve flessione fino al 12 giugno, per poi ottenere una nuova ripresa in prossimità del fine settimana, con sabato 15 che avrà il picco del 78% di occupazione alberghiera. Festività del Corpus domini: 72% di media quest’anno (previsione) con una punta dell’80% che sarà toccata il 20 giugno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Luglio

Per quanto riguarda la proiezione di luglio, al momento la previsione è di una occupazione del 60%, comunque positiva, se si considera che manca ancora un mese e molte prenotazioni arrivano da metà giugno. «Sono dati positivi, ma non così confortanti come sarebbe lecito aspettarsi per una località come Jesolo - dice il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori, Alberto Maschio - . Lo stesso mercato di lingua tedesca, sempre ai vertici delle presenze, sta vedendo dirottare alcuni flussi verso le località emergenti del Nord Africa. È evidente quanto sia necessario fare un lavoro di squadra e avviare quanto prima un confronto per progettare il futuro prossimo e la necessità di effettuare investimenti importanti, come località e come aziende, per continuare a rimanere una metà appetibile e, quindi, ai vertici del mercato internazionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento